ARGeNtWEB

Flash-Jus

La Corte Costituzionale interviene in tema di Semilibertà

Con sentenza n. 74/2020 la Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 50 Legge 357/75 (Legge sull'ordinamento penitenziario) nella parte in cui non consente al Magistrato di Sorveglianza di applicare in via provvisoria la semilibertà nell'ipotesi prevista dall'art. 50, co.2, O.P. e quindi per pene superiori ai sei mesi.
Invero, la Corte Costituzionale, accogliendo la questione di legittimità costituzionale posta alla propria attenzione, ha sottolineato come l'attuale normativa in tema di semilibertà fosse lesiva dell'art. 3 Cost. creando un'ingiustificata disparità di trattamento tra l'affidamento in prova e la semilibertà c.d. "surrogatoria" non rientrante nelle procedure previste dall'art. 47, co.4, O.P.

n° 1701 - giovedì 21 maggio 2020
vai alla fonte Altalex
tag Corte Costituzionale | Illegittimità costituzionale | Ordinamento penitenziario



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0