ARGeNtWEB

Flash-Jus

Riscoprire la bellezza dell'educazione: in primis, sfuggire all'ideologia del politically correct

Al via una serie di incontri di formazione rivolti a genitori, docenti ed educatori. Un percorso - voluto dall'associazione Family Day insieme con altre associazioni ed enti - per porre un focus sulla bellezza dell'educazione. Il primo incontro si è tenuto l'8 aprile, alle ore 20:45 in streaming sulla piattaforma Zoom. L'evento, con tema "Verso il pensiero unico? Storia e cronaca del politicamente corretto" ha visto relatori Eugenio Capozzi, professore ordinario di storia contemporanea all'Università degli Studi di Napoli "Suor Orsola Benincasa" e Maria Rachele Ruiu, responsabile scuola dell'associazione Family Day e di Pro Vita & Famiglia. È una necessità, innanzitutto, sfuggire alle censure imposte dal politicamente corretto, che si sforza di riscrivere la storia e la lingua, rimuovendo ogni potenziale fonte di discriminazione e producendo rocamboleschi eufemismi. Il professore Eugenio Capozzi ricostruisce le origini ed evidenzia le attuali contraddizioni di questa retorica, riconoscendola come una vera e propria ideologia, che affonda le radici nella crisi della civiltà europea di inizio Novecento e si impone come egemone in un Occidente sempre più relativista e scettico. Nuovi dogmi-feticci, figli di un moralismo straripante, con la sua strutturale tendenza alla censura, incatenano in modo asfissiante la libertà culturale ed educativa: il multiculturalismo, la rivoluzione sessuale, l'ambientalismo radicale, la concezione dell'identità come pura scelta soggettiva.

n° 1784 - giovedì 8 aprile 2021
vai alla fonte Provita e famiglia
tag Genitorialità | Cultura | Scuola | Docenti | Educazione



© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0