ARGeNtWEB

Flash-Jus

Pass vaccinale, le preoccupazioni del Garante

Con provvedimento del 21 aprile, il Garante Privacy ha inviato un avvertimento formale al Governo chiarendo che il cosiddetto "decreto riaperture" non garantisce una base normativa idonea per l'introduzione e l'utilizzo dei certificati verdi su scala nazionale. Infatti, la norma appena approvata per la creazione e la gestione delle "certificazioni verdi", i cosiddetti pass vaccinali, presenta criticità tali da inficiare, se non opportunamente modificata, la validità e il funzionamento del sistema previsto per la riapertura degli spostamenti durante la pandemia. Essa è, infatti, gravemente incompleta in materia di protezione dei dati, essendo priva di una valutazione dei possibili rischi su larga scala per i diritti e le libertà personali. L'avvertimento formale, adottato ai sensi del Regolamento Ue, è stato trasmesso a tutti i ministeri e agli altri soggetti coinvolti e al Presidente del Consiglio dei ministri.

n° 1803 - giovedì 29 aprile 2021
vai alla fonte Garante per la protezione dei dati personali
tag Garante privacy | Privacy | Dati personali | COVID-19



© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0