ARGeNtWEB

Flash-Jus

Il progetto Zan: tutto quello che c'è da sapere

Il progetto Zan, che prende il nome dal suo relatore alla Camera, approvato il 4 novembre scorso, si pone l'obiettivo di contrastare l'omofobia e la transfobia. Esso è stato molto discusso sui social, ma quali sono i reali contenuti di questo atto? In primis l'omofobia nel codice penale dovrebbe venire equiparata al razzismo e all'odio su base religiosa. Se venisse approvata, la legge inserirebbe all'articolo 604 bis del codice penale, che già punisce, tramite la reclusione fino a un anno e sei mesi, le discriminazioni a sfondo razziale, etnico o religioso, pure quelle basate sul sesso, sul genere, sull'orientamento sessuale, sull'identità di genere o sulla disabilità. Non solo verrebbe aggiunto il reato di discriminazione omofoba, ma anche l'aggravante: così come l'aggravante dell'odio razziale quella omofoba farebbe aumentare la pena di un reato fino a una metà in più. La legge istituirebbe una giornata nazionale contro l'omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia, individuata nel 17 maggio, e potranno essere organizzate iniziative pubbliche, anche nelle scuole, nel rispetto della loro autonomia.

n° 1826 - martedì 15 giugno 2021
vai alla fonte Altalex
tag Diritto | Progetto di legge | Camera dei Deputati | Reato | Aggravante



© 2004/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0