ARGeNtWEB

Flash-Jus

La Corte Europea ancora dalla parte delle donne

La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha condannato l'Italia ad un risarcimento di 12.000 euro per danni morali in favore di una giovane donna.
La Corte d'Appello di Firenze nel 2015, infatti, aveva assolto i sette imputati del procedimento per stupro avvenuto nel 2008 presso la Fortezza da Basso ai danni della ragazza.
Questa aveva fatto ricorso alla Corte Europea, lamentando l'ingiustificato rilievo dato dalla Corte fiorentina alle sue abitudini di vita, sminuendone la credibilità e minimizzando la violenza subita.
La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha accolto il ricorso affermando che la Corte italiana avrebbe fatto riferimenti alla vita privata della donna, offendendone la dignità.

n° 1834 - giovedì 8 luglio 2021
vai alla fonte Altalex
tag Diritto UE | Tutela | Donne | Genere | Corte Europea diritti dell'uomo (CEDU)



© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0