ARGeNtWEB

Flash-Jus

Rimborsi da 730, individuati i criteri di controllo

Coerentemente con quanto disposto nella legge di stabilità del 2016, il Direttore dell'Agenzia delle Entrate ha individuato i criteri di incoerenza utili per effettuare i controlli dei modelli 730/2023 che prevedono un credito d'imposta per i contribuenti. Con il provvedimento del 9 giugno 2023 si è chiarito che, oltre alle dichiarazioni presentate direttamente dal contribuente o tramite il sostituto d'imposta, i controlli possono riguardare anche quelle affidate a Caf o a professionisti abilitati. In particolare, sotto la lente del Fisco finiranno i rimborsi di importo superiore a 4.000 euro per i quali l'Agenzia delle entrate potrà effettuare controlli preventivi, in via automatizzata o mediante verifica della documentazione giustificativa, entro quattro mesi dal termine previsto per la trasmissione della dichiarazione.

n° 2009 - giovedì 8 giugno 2023
vai alla fonte Agenzia delle Entrate
tag Agenzia delle Entrate | Fisco | Diritto tributario



© 2004/24 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0