ARGeNtWEB

Flash-Jus

Privacy: 2,8 milioni di multa per UniCredit

Un attacco informatico che aveva consentito l'acquisizione illecita del nome, cognome, codice fiscale e codice identificativo di circa 778mila clienti ed ex clienti e, l'individuazione del PIN di accesso al portale di 6.800 dei clienti. Un clamoroso data breach che ha indotto l'Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali ad effettuare una serie di verifiche, all'esito delle quali è emerso, tra l'altro, che la banca non aveva adottato misure tecniche e di sicurezza in grado di contrastare efficacemente eventuali attacchi informatici e di impedire ai propri clienti di utilizzare PIN deboli.

n° 2103 - giovedì 14 marzo 2024
vai alla fonte Federprivacy
tag Privacy | Garante privacy | Sicurezza informatica | Data breach | GDPR | Banca | Dati personali | Cyber sicurezza



© 2004/24 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0