ARGeNtWEB

Flash-Jus

Negato il diritto all'oblio per Alda Merini

Il Tribunale di Bologna, con una recente ordinanza, del 19 marzo 2011, ha rigettato la richiesta di inibitoria di un libro contenente le memorie sulla vita di Alda Merini pubblicato dopo la sua morte perché non ritenuto lesivo nè del diritto di riservatezza nè di oblio della scrittrice. In questa ipotesi specifica le notizie raccolte erano lecite, in quanto vere; pertinenti, poiché vi è un interesse pubblico alla conoscenza del fatto raccontato; continenti, cioè corrette; nonché autorizzate.

n° 281 - giovedì 24 marzo 2011
vai alla fonte Filodiritto
tag Diritto d'autore | Diritto alla riservatezza | Diritto all'oblio



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0