ARGeNtWEB

Flash-Jus

Largo ai giovani: parte la riforma sull'elettorato attivo e passivo per uniformarsi all'UE

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge costituzionale che mira all'equiparazione tra elettorato passivo ed attivo che permetterà di diventare deputati a 18 e senatori a 25 anni. La legislazione italiana, con sì fatto ddl, sarà presto equiparata a quella degli altri Paesi europei, dove ai giovani è garantita una partecipazione politica più ampia rispetto a quella prevista per le nostre "giovani promesse". Il provvedimento propone, infatti, di estendere l'elettorato passivo per la Camera dei Deputati a tutti gli elettori che hanno compiuto la maggior età; per la carica di senatore, invece, occorrerà aver raggiunto il venticinquesimo anno di età (non più il quarantesimo come attualmente previsto).

n° 311 - giovedì 21 aprile 2011
vai alla fonte Governo italiano
tag Elettorato | Legge costituzionale



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0