ARGeNtWEB

Flash-Jus

Il "dato" è... tratto, ma non va diffuso

Il trattamento di dati personali effettuato senza il consenso dell'interessato costituisce un illecito, punibile con la reclusione qualora da ciò scaturisca un nocumento di questi o si tragga profitto dall'operazione. La Cassazione penale ha tuttavia specificato, con la sentenza n. 18908/2011, che in tale previsione non rientra il trattamento di dati effettuato da un privato per scopi esclusivamente personali, senza quindi procedere con la diffusione o la comunicazione a terzi: vale, infatti, la clausola generale contenuta all'art. 5 del Codice Privacy, che così delimita l'ambito di tutela dei dati personali.

n° 370 - giovedì 16 giugno 2011
vai alla fonte Ipsoa
tag Codice privacy | Privacy | Dati personali | Trattamento dati personali | D.Lgs. 196/2003



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0