ARGeNtWEB

Flash-Jus

Foro competente, consumatore più... speciale dell'avvocato?

Consumatore batte avvocato. Tra i due fori speciali, quello previsto in favore del consumatore e quello previsto dal c.p.c. in favore dell'avvocato nell'ipotesi di decreto ingiuntivo per credito professionale, a prevalere è il primo. Lo chiarisce, con l'ordinanza n. 12685, la Corte di Cassazione. A prevalere quindi è l'art. 33 dal Codice del Consumo che considera vessatoria la clausola che stabilisce quale foro competente una località diversa da quella di residenza o domicilio elettivo del consumatore. Nell'ipotesi in cui il cliente non sia consumatore ma professionista, o comunque sia una persona giuridica, a prevalere sarà il foro speciale degli avvocati.

n° 371 - giovedì 16 giugno 2011
vai alla fonte Persona e danno
tag Avvocato | Clausola vessatoria | Codice del consumo | Consumatori | Decreto ingiuntivo | Foro speciale



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0