ARGeNtWEB

Flash-Jus

Corte di Giustizia: eBay responsabile per vendita di prodotti contraffatti

La Corte di Giustizia (sent. del 12 luglio 2011 in C-324/09) ha dichiarato che E-Bay, uno dei principali siti di vendita online, è responsabile della distribuzione, attraverso il sito stesso, di materiale contraffatto. Per evitare che ciò avvenga il sito sarà obbligato ad adottare misure che consentano l'identificazione dei venditori. La questione era stata sollevata dalla casa di prodotti cosmetici L'Oreal, che contestava a E-Bay di aver concesso la vendita, in 5 diversi paesi, di profumi contraffatti che riportavano proprio il marchio di questa casa produttrice. La Corte ha stabilito che il gestore di un mercato online (E-Bay) non può fruire dell'esonero da responsabilità se sia stato al corrente di fatti o circostanze in base ai quali un operatore economico diligente avrebbe dovuto constatare l'illiceità delle offerte in vendita online e, nell'ipotesi in cui ne sia stato al corrente, non abbia prontamente agito per rimuovere i dati dal suo sito o rendere impossibile l'accesso a tali dati.

n° 399 - giovedì 14 luglio 2011
vai alla fonte Eur-Lex
tag Internet | E-Bay | Offerta in vendita | Marchi | Prodotti contraffatti | Contratto di vendita | Consumatori | Tutela dei consumatori | Responsabilità | Risarcimento del danno | Corte di Giustizia | Diritto civile | Diritto UE | Informatica giuridica



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0