ARGeNtWEB

Flash-Jus

Moglie ricca ereditiera, ma l'assegno divorzile rimane!

La prima Sezione Civile della Corte di Cassazione, con sentenza n. 23776/2011, ha stabilito che non è sufficiente aver acquisito per intero la casa coniugale e neppure aver ereditato degli immobili
dai propri genitori per far perdere alla moglie, ricca ereditiera, il diritto all'assegno di mantenimento: se la sproporzione economica tra i due coniugi persiste, l'assegno divorzile comunque va versato alla moglie. Secondo la Suprema Corte bisogna solo accertare se i mezzi a disposizione della moglie siano o meno sufficienti a garantirle un tenore di vita simile a quello mantenuto durante il matrimonio e, siccome dalle dichiarazioni dei redditi di entrambi e dalle loro situazioni patrimoniali era ancora desumibile una forte sproporzione, il diritto all'assegno a favore della moglie ereditiera non è stato cassato dall'Alta Corte.

n° 491 - giovedì 17 novembre 2011
vai alla fonte Guida al diritto - Il Sole 24 Ore
tag Matrimonio | Divorzio | Assegno divorzile | Eredità | Corte di Cassazione | Coniugi



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0