ARGeNtWEB

Flash-Jus

La Corte UE interviene sui filtri anti-pirateria

Con sentenza del 24 novembre 2011, la Corte di Giustizia dell'UE ha stabilito che i giudici nazionali non possono intimare, alle società che forniscono accesso ad internet, l'applicazione di filtri finalizzati al contrasto di download di contenuti illegali.
In particolare, la Corte ha spiegato come una tale ingiunzione violerebbe il divieto di imporre ai fornitori di accesso ad internet un obbligo generale di sorveglianza ed inoltre contrasterebbe con l'esigenza di garantire l'equilibrio tra il diritto di proprietà intellettuale e la libertà d'impresa.

n° 505 - giovedì 1 dicembre 2011
vai alla fonte Altalex
tag Corte di Giustizia | Diritto UE | Diritto internazionale | Diritto d'autore | Internet | Pirateria digitale | Informatica giuridica | Proprietà intellettuale | Libertà di impresa



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0