ARGeNtWEB

Flash-Jus

Check dei tabulati del telefono di servizio: non è 'controllo a distanza' del lavoratore

Controllare il tabulato telefonico relativo al traffico effettuato da un apparecchio di servizio, ubicato sul posto di lavoro, non costituisce illecito controllo a distanza del lavoratore ex art. 4 Statuto dei Lavoratori, bensì un “controllo difensivo” contro condotte illecite. Così ha deciso la Suprema Corte con sentenza n. 5371/12, confermando la legittimità di un licenziamento per giusta causa ai danni del sorvegliante di un ospedale, colpevole di aver usato ripetutamente il telefono della guardiola per chiamate personali. Inoltre, i tabulati telefonici erano stati acquisiti dall'azienda ospedaliera e non dal datore di lavoro, mantenendo peraltro la criptazione delle ultime cifre dei numeri chiamati dal dipendente.

n° 641 - giovedì 12 aprile 2012
vai alla fonte Persona e danno
tag Statuto dei lavoratori | Controllo lavoratori | Licenziamento



© 2004/24 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0