ARGeNtWEB

Flash-Jus

La Corte di giustizia UE interviene sul favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Con sentenza del 10 aprile 2012, la Corte di Giustizia Europea ha stabilito che gli Stati membri possono applicare sanzioni penali al fine di reprimere il favoreggiamento dell'immigrazione clandestina nei confronti di quei soggetti in possesso di un visto ottenuto in modo fraudolento.
La Corte ha ricordato che il diritto dell'UE disciplina i modi di emissione ed annullamento dei visti ma non prevede sanzione penali in casi di violazione di tali regole. Da qui l'invito agli Stati membri affinché applichino sanzioni penali efficaci per contrastare il fenomeno.

n° 651 - giovedì 19 aprile 2012
vai alla fonte Altalex
tag Corte di Giustizia UE | Diritto UE | Immigrazione irregolare | Sanzioni | Diritto internazionale | Unione Europea



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0