ARGeNtWEB

Flash-Jus

L'abito... fa il vigile!

Il Tribunale di Camerino, con la sentenza numero 99/2012, accoglie il ricorso - annullando ogni tipo di sanzione - di una automobilista multata per aver effettuato un sorpasso azzardato. La singolarità della vicenda risiede non in un errore da parte del vigile che ha elevato la multa giustamente, ma nel fatto che egli in quel momento non fosse in divisa. Il Tribunale, infatti, basa la sua decisione su una distinzione tra i diversi corpi delle forze dell'ordine: carabinieri, polizia e guardia di finanza devono ritenersi sempre in servizio e sull'intero territorio nazionale (anche in borghese) mentre la polizia municipale deve operare solo nell'ambito dell'ente di appartenenza e per il tempo in cui è in servizio. In questo caso, quindi, il vigile solerte non avrebbe dovuto intervenire.

n° 675 - giovedì 17 maggio 2012
vai alla fonte Fisco e Diritto
tag Tribunale | Multa | Illecito amministrativo | Codice della strada | Sanzione amministrativa | Infrazioni stradali | Ricorso



© 2004/23 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0