ARGeNtWEB

Flash-Jus

Contenzioso fiscale: al via la PEC nelle Commissioni Tributarie

Dal 15 maggio parte la sperimentazione dell'utilizzo della PEC (Posta Elettronica Certificata) per le notificazioni e comunicazioni telematiche, effettuate dalle segreterie delle Commissioni Tributarie provinciali e regionali dell'Umbria e del Friuli Venezia Giulia, relative ai ricorsi notificati dal 7 luglio 2011. Le parti interessate, però, possono richiedere che le nuove modalità siano applicate anche ai procedimenti pendenti a tale data. Questo quanto previsto dal decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 26 aprile 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 3 maggio 2012, n. 102, recante le regole tecniche per l'utilizzo, nell'ambito del processo tributario, della Posta Elettronica Certificata di cui al D.L. n. 98/2011. Tale innovazione sarà operativa in due sole Regioni (Friuli e Umbria) per poi estendersi a tutte le Commissioni Tributarie entro i primi mesi del 2013 a seguito dell'emanazione del regolamento attuativo sul processo telematico.

n° 679 - giovedì 17 maggio 2012
vai alla fonte Guida al diritto - Il Sole 24 Ore
tag Processo telematico | Posta elettronica certificata (PEC) | Diritto tributario | Commissioni tributarie | Ministero dell'Economia e delle Finanze



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0