ARGeNtWEB

Flash-Jus

Assenz@ dal lavoro, ormai è un'abitudine!

Se è abitudine tra i dipendenti di un'azienda comunicare l'assenza dal lavoro attraverso l'invio di una mail, è illegittimo il licenziamento di un lavoratore per assenza ingiustificata. È quanto ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 7863 del 18 maggio 2012. Nel caso di specie il datore, avendo lamentato l'assenza di un'autorizzazione scritta, aveva proceduto al licenziamento. I giudici hanno però evidenziato una prassi di "silenzio-assenso" da parte dell'ufficio personale rispetto alle mail inviate dai lavoratori e quindi il formarsi di un'abitudine ormai consolidata all'interno dell'azienda in questione.

n° 684 - giovedì 24 maggio 2012
vai alla fonte Diritto.it
tag Datore di lavoro | Lavoratore | Lavoro | Assenza dal lavoro | Posta elettronica | Licenziamento



© 2004/24 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0