ARGeNtWEB

Flash-Jus

Nessuna revoca per la confisca dei beni dei mafiosi!

La Corte di Cassazione II Sezione penale, con sentenza n. 21894/12, ha statuito che la confisca dei beni rientranti nel patrimonio di un mafioso non può essere revocata neanche nel caso in cui sia stato accertato, per eventi successivi, il venir meno della pericolosità sociale di tale soggetto, ciò in quanto la predetta misura non può ritenersi aver natura di provvedimento preventivo, ma piuttosto è equiparabile ad una misura di sicurezza diretta a sottrarre i beni di provenienza illecita alla disponibilità del soggetto indiziato di appartenere ad un'associazione mafiosa.

n° 707 - giovedì 14 giugno 2012
vai alla fonte Diritto 24
tag Confisca | Misure di sicurezza | Associazione mafiosa | Pericolosità sociale | Corte di Cassazione



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0