ARGeNtWEB

Flash-Jus

Chi dorme... perde il posto di lavoro!

Licenziato perché si è appisolato sul posto di lavoro. E' quanto è accaduto ad una guardia giurata che, durante il servizio lavorativo, era stato trovato a dormire. Successivamente lo stesso lavoratore aveva elaborato un rapporto falso dichiarando di aver effettuato, nelle ore in cui invece schiacciava il suo pisolino, controlli ed ispezioni. La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 8651 del 2012, ha riconosciuto la legittimità del licenziamento visto il venir meno del rapporto fiduciario tra il prestatore e il datore di lavoro.

n° 712 - giovedì 14 giugno 2012
vai alla fonte Diritto.it
tag Corte di Cassazione | Lavoratore | Datore di lavoro | Rapporto di lavoro | Licenziamento | Giustificato motivo oggettivo | Giusta causa



© 2004/24 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0