ARGeNtWEB

Flash-Jus

L'Antitrust fa oscurare due siti per la vendita online di farmaci

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha disposto che due siti internet, tra loro collegati, venissero oscurati in quanto promuovevano e consentivano la vendita online, illegale, di farmaci per cui è prevista la visita e la prescrizione medica (provvedimento n. 23632 del 19 giugno 2012). In applicazione delle norme del D.Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo) e del D.Lgs. 70/2003 in materia di Commercio Elettronico, l'Autorità ha precisato che la vendita di farmaci online "deve ritenersi vietata in Italia, posto che la legge impone sempre la necessaria intermediazione fisica di un farmacista" e che la condotta posta in violazione di tale divieto è caratterizzata da un elevato grado di offensività idonea a porre in pericolo la salute del consumatore.

n° 726 - giovedì 28 giugno 2012
vai alla fonte Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
tag Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) | Internet | Siti Web | Tutela della salute | Vendita online | Farmaci | Consumatori | Codice del consumo | D.Lgs. 206/2005 | E-commerce | D.Lgs. 70/2003



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0