ARGeNtWEB

Flash-Jus

Si all'assegno a beneficio della casalinga

A seguito della cessazione degli effetti civili del matrimonio, ha diritto all'assegno divorzile l'ex moglie che, sia pure casalinga, dimostra di non aver trovato lavoro per difficoltà oggettive e soggettive. È quanto confermato dalla Corte di Cassazione che, con sentenza n. 10540/2012, ha ribadito come l'accertamento della capacità lavorativa del coniuge va verificata concretamente e non in maniera astratta da parte dei giudici di merito.

n° 729 - giovedì 28 giugno 2012
vai alla fonte Persona e danno
tag Corte di Cassazione | Divorzio | Coniugi | Matrimonio | Assegno divorzile



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0