ARGeNtWEB

Flash-Jus

Mediazione e dati sensibili: via libera fino al 31/12

Nel 2011 il Garante è intervenuto con due autorizzazioni in materia di trattamento dei dati sensibili e giudiziari da parte degli organismi di mediazione civile delineando i principi e le misure cui attenersi. In particolare, la prima autorizzazione permette agli organismi di trattare i dati sensibili delle parti in conflitto mentre la seconda autorizza gli organismi di mediazione, il Ministero della giustizia e gli enti di formazione per la mediazione a trattare i dati giudiziari "per la verifica dei requisiti di onorabilità di mediatori, soci, associati, rappresentanti degli organismi e degli enti privati". Il Garante, con provvedimento del 28 giugno 2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 163 del 14 luglio 2012, ha differito di sei mesi, sino al 31 dicembre 2012, l'efficacia di entrambe le autorizzazioni.

n° 745 - giovedì 19 luglio 2012
vai alla fonte Garante Privacy
tag Codice privacy | D.Lgs. 196/2003 | Tutela dei dati personali | Privacy | Dati sensibili | Dati giudiziari | Mediazione | D.Lgs. 28/2010 | Garante privacy



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0