ARGeNtWEB

Flash-Jus

Avvocato ed amministratore di condominio? Non si può!

Stop agli avvocati che svolgono funzioni di amministratore di condominio. Questo in sintesi quanto previsto dalla nuova riforma forense, e dettagliatamente illustrato nelle f.a.q. del Consiglio Nazionale Forense. La riforma ha innovato profondamente la disciplina vigente, escludendo che l'avvocato possa esercitare «qualsiasi attività di lavoro autonomo svolta continuamente o professionalmente», con eccezioni indicate in via tassativa - quali attività di carattere scientifico, letterario, artistico e culturale - ovvero con l'iscrizione nell'albo dei commercialisti ed esperti contabili, nell'elenco dei pubblicisti, nel registro dei revisori contabili o nell'albo dei consulenti del lavoro.

n° 797 - giovedì 14 febbraio 2013
vai alla fonte Consiglio Nazionale Forense
tag Amministratore di condominio | Condominio | Avvocato | Consiglio Nazionale Forense (CNF) | Professione forense



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0