ARGeNtWEB

Flash-Jus

Il lavoratore che denuncia... non può essere licenziato!

La Suprema Corte di Cassazione con sentenza 6501/2013 ha accolto il ricorso di un dipendente di un'azienda, il quale aveva denunciato, tramite un esposto alla Procura della Repubblica di Napoli, irregolarità commesse in relazione ad un appalto per la manutenzione di un semaforo, senza preventivamente avvertire il datore di lavoro e per tale motivo era stato licenziato dallo stesso. La Corte ha ritenuto che il comportamento del lavoratore non costituisce giusta causa o giustificato motivo di licenziamento.

n° 831 - giovedì 21 marzo 2013
vai alla fonte Guida al diritto
tag Diritti dei lavoratori | Datore di lavoro | Licenziamento



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0