ARGeNtWEB

Flash-Jus

Anche il lavoratore precario è responsabile sul lavoro

La Corte di Cassazione, con sentenza 06/05/2013 n. 19389, ha stabilito che anche il lavoratore con contratto a progetto, se preposto alla sicurezza del cantiere, risponde dell'infortunio (o della morte) dell'operaio per mancato rispetto delle regole sulla sicurezza. La Cassazione, confermando quanto già stabilito in primo grado, ha affermato che nonostante il lavoratore fosse stato precariamente assunto egli comunque si trovava a ricoprire un ruolo di responsabiltà per la sicurezza nel cantiere e ciò aveva trovato riscontro nelle deposizioni di diversi lavoratori e nel fatto che lo stesso imputato aveva partecipato ad una riunione con tutti i soggetti coinvolti nella sicurezza.

n° 872 - giovedì 9 maggio 2013
vai alla fonte Guida al diritto
tag Corte di Cassazione | Diritto civile | Diritto penale | Sicurezza nei luoghi di lavoro | Responsabilità | Lavoro | Datore di lavoro | Lavoratore | Infortuni sul lavoro



© 2004/24 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0