ARGeNtWEB

Flash-Jus

Padre, senza se e senza ma!

Il padre ha l'obbligo di mantenere il figlio anche se il concepimento e la nascita di quest'ultimo non erano voluti. La Corte di Cassazione, con la sentenza n.21882/2013, ha voluto ribadire questo principio, rigettando la tesi, non provata, secondo la quale la gravidanza sarebbe stata frutto di un raggiro operato dalla madre. Anzi, i giudici, riconoscendo il carattere offensivo della ricostruzione esposta, hanno condannato l'uomo per lite temeraria e hanno confermato l'assegno di mantenimento a favore del nascituro.

n° 924 - giovedì 3 ottobre 2013
vai alla fonte Diritto.it
tag Corte di Cassazione | Disconoscimento di paternità | Figli naturali | Filiazione | Genitori | Diritto di famiglia



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0