ARGeNtWEB

Flash-Jus

Lavoratore poco diligente, stop dei giudici

Nell'ambito di un rapporto lavorativo, l'atteggiamento non collaborativo del dipendente costituisce sempre illecito disciplinare. E' quanto ha affermato la Corte di Cassazione con la sentenza n. 22076/2013, confermando la legittimità di un provvedimento sospensivo nei confronti di un lavoratore. Questi, infatti, era stato sanzionato a seguito di un litigio con una collega, che lo aveva rimproverato per una serie di omissioni lavorative. Per gli Ermellini, il lavoratore deve avere sempre un comportamento diligente e proficuo, che si realizza anche attraverso un efficiente integrazione lavorativa con i colleghi.

n° 934 - giovedì 10 ottobre 2013
vai alla fonte Diritto.it
tag Corte di Cassazione | Rapporto di lavoro | Lavoratore | Lavoro | Diritto del lavoro



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0