ARGeNtWEB

Flash-Jus

Vittime di reato: la Commissione UE boccia l'Italia

Il 17 ottobre 2013 la Commissione Europea ha inviato un parere motivato all'Italia per non aver dato attuazione alla direttiva UE n.2004/80 sul risarcimento delle vittime di reati violenti.
l'Italia ha ora due mesi di tempo per adeguarsi alla direttiva che prevede l'obbligo, per i paesi membri, di definire uno "schema appropriato" di risarcimento per le vittime di crimini violenti. Scaduto tale termine, se l'Italia non si sarà adeguata, la Commissione Europea potrà deferire il nostro Paese alla Corte di Giustizia UE.

n° 943 - giovedì 31 ottobre 2013
vai alla fonte Altalex
tag Commissione Europea | Corte di Giustizia UE | Direttiva europea | Risarcimento | Reato | Vittime



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0