ARGeNtWEB

Flash-Jus

Il Garante Privacy da voce alle "telefonate mute"

Il Garante per la protezione dei dati personali, con provvedimento del 30/11/2013, è intervenuto per disciplinare con nuove regole il fenomeno delle cosiddette "chiamate mute" una pratica di telemarketing molto invasiva in forza della quale i numeri telefonici vengono richiamati a ripetizione senza che l'utente venga messo in contatto con l'operatore al momento della risposta.
In particolare il Garante, tramite avviso pubblico, ha avviato una consultazione per testare la validità del provvedimento, tutti gli interessati potranno inviare osservazioni sull'adeguatezza delle misure adottate entro 60 giorni dalla pubblicazione dell'avviso in G.U. all'indirizzo dell'Autorità o tramite l'indirizzo chiamatemute@gpdp.it.

n° 963 - giovedì 21 novembre 2013
vai alla fonte Altalex
tag Garante privacy | Provvedimento | Telemarketing



© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0