ARGeNtWEB

Flash-Jus

Per l'opera di ingegno... c'è tempo!

Otto giorni per denunciare il vizio dell'opera? Non sempre. E' quanto statuiscono i giudici della Corte di Cassazione che, con sentenza n. 28575/2013, riconoscono il termine di decadenza ex art. 2226 c.c. solo per vizi che inficiano un'opera espressione di prestazione manuale. Nel caso sottoposto all'attenzione della Corte, invece, si trattava del lavoro di un architetto che non aveva soddisfatto completamente il cliente. Per i Giudici, trattandosi di un'opera di ingegno, non trova applicazione la norma del c.c. che prescrive la denuncia del vizio, a pena di decadenza, entro otto giorni dalla scoperta.

n° 978 - giovedì 9 gennaio 2014
vai alla fonte Diritto.it
tag Corte di Cassazione | Professionista | Decadenza | Vizi opera



© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0