UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
ARGeNtWEB
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Flash-Jus

Guida in stato di ebbrezza: "sfavor" rei!

La seconda Sezione della Corte di Cassazione civile, con sentenza n. 24111, depositata il 12/11/2014, ha statuito che il favor rei non pu˛ essere applicato in riferimento agli illeciti amministrativi. Nel caso specifico i Giudici di Piazza Cavour hanno confermato una sentenza che irrogava la sospensione della patente come sanzione per guida in stato di ebbrezza. Secondo gli "Ermellini" l'art. 1 della L. 689/81 impone il rispetto dei principi di legalitÓ, irretroattivitÓ e divieto di analogia per gli illeciti amministrativi. Non trova, invece, applicazione il principio, di stampo penalistico, della retroattivitÓ della norma pi¨ favorevole al reo. E' stata, infine, confermata la natura preventiva e cautelare della suddetta sanzione, che ha lo scopo di impedire che il conducente possa tenere una condotta pericolosa per altri soggetti.

n░ 1164 - giovedý 20 novembre 2014
vai alla fonte Corte di Cassazione
tag Corte di Cassazione | Codice della strada | Illecito amministrativo | Patente di guida | Sanzione amministrativa



Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/21 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti