UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
ARGeNtWEB
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Flash-Jus

Mascherine e frode in commercio: quando il reato va escluso

Con la sentenza n. 10129 del 16.03.2021, la Suprema Corte di Cassazione ha stabilito che va escluso il reato di frode in commercio a carico del legale rappresentante di una societÓ che abbia venduto mascherine senza marchio CE a professionisti esperti del settore. In particolare, i giudici di legittimitÓ hanno spiegato come la circostanza per cui gli acquirenti delle mascherine fossero soggetti esperti del settore medico, escludeva che gli stessi non si fossero accorti che le suddette mascherine non erano dispositivi medici escludendo, per tale ragione, qualsiasi condotta idonea a trarre in errore gli acquirenti.

n░ 1800 - giovedý 22 aprile 2021
vai alla fonte Altalex
tag Corte di Cassazione | Mascherine | Reato | Frode in commercio



Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/21 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti