UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
ARGeNtWEB
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Flash-Jus

Ta vuo fa fa 'na foto?

Se un'immagine creata per uno scopo determinato viene utilizzata da soggetti diversi e per altre finalitÓ non dÓ diritto alla richiesta di risarcimento del danno da parte dell'interessato. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 29030/2021. Chiamata a pronunciarsi in merito alla vicenda di una donna che ha visto utilizzare la sua foto scattata per uno spot pubblicitario e utilizzata poi per un'ulteriore finalitÓ che avrebbe cagionato un danno alla sua immagine e un imbarazzo verso i conoscenti perchÚ associata ad una notizia "imbarazzante", la Corte ha precisato che "il danno reputazionale deve essere valutato non in relazione alla considerazione che ciascuno ha di sÚ stesso, bensý con riferimento alla reputazione di cui gode il singolo tra i consociati" (Cass. civ., sez. I, sent. n. 12813 del 1░ giugno 2016). Nel caso di specie, la Corte ha rilevato come nulla fosse cambiato nei rapporti sociali della donna con i terzi e che la notizia non aveva generato dubbi o confusione nel lettore.

n░ 1873 - giovedý 20 gennaio 2022
vai alla fonte Corte di Cassazione
tag Corte di Cassazione | Sentenza | Immagini | Danno reputazionale



Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/22 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti