UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
ARGeNtWEB
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Flash-Jus

La Convenzione di Roma a tutela del lavoratore

La Corte di Giustizia Europea con sentenza 15/03/2011, pronunciata nella causa C 29/10, richiamando l'art. 6 della Convezione di Roma, ha stabilito che qualora un lavoratore svolga la propria attivitÓ in pi¨ di uno Stato membro, al fine di dirimere una controversia relativa ad un contratto di lavoro, si applica la legge del Paese in cui adempie la parte sostanziale dei suoi obblighi professionali nei confronti del suo datore di lavoro. A tal riguardo la Corte ha constatato che la Convezione mira ad assicurare una tutela adeguata al lavoratore in quanto parte contraente pi¨ debole.

n░ 271 - giovedý 17 marzo 2011
vai alla fonte Eur-Lex
tag Corte di Giustizia | Lavoro | Datore di lavoro | Normativa nazionale | Licenziamento | Diritto UE | Unione Europea | Diritto internazionale | Convenzione di Roma | Lavoratore | Stati membri | Contratti di lavoro | Tutela dei lavoratori



Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/21 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti