UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
ARGeNtWEB
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Flash-Jus

Pari opportunitÓ in tema di RC auto

Con la sentenza n. C-236/09 del marzo 2011 la Corte di Giustizia Europea ha bollato come discriminatori i contratti di assicurazione che valutano il sesso dell'assicurato come fattore di rischio fissando premi diversi per gli uomini e le donne.
La Corte ricordando come la paritÓ tra uomini e donne sia un principio fondamentale dell'UE ha chiarito che dal 21/12/2012 non saranno pi¨ tollerate deroghe alla Direttiva 113/2004 che vieta ogni discriminazione basata sul sesso del cliente in tema di acceso a beni e servizi con la conseguente applicazione della regola dei premi e delle prestazioni "unisex".

n░ 293 - giovedý 31 marzo 2011
vai alla fonte Altalex
tag Diritto internazionale privato | Diritto UE | Diritti fondamentali | Corte di Giustizia | Discriminazione | Unione Europea



Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/21 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti