UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
ARGeNtWEB
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Flash-Jus

Patente di guida: ribadito il principio del reciproco riconoscimento nell'UE

La Corte di Giustizia UE, con sentenza primo marzo 2012 causa C-467/10, mette un freno al mancato riconoscimento delle patenti di guida rilasciate da altri paesi membri statuendo che in questa materia la discrezionalitÓ degli stati soccombe rispetto al principio del reciproco riconoscimento senza formalitÓ delle patenti. Dunque nei giorni in cui si discute dell'istituzione del nuovo reato di omicidio stradale che avrebbe come pena aggiuntiva proprio il divieto di circolare sul territorio nazionale, ancorchÚ con patente di guida conseguita in altro Stato, la CGUE fornisce un importante chiarimento ribadendo come unica eccezione il caso in cui risulti provato, sulla base di informazioni incontestabili provenienti dallo Stato membro del rilascio, che il titolare della patente non soddisfi il requisito di residenza: solo in questo caso lo Stato potrÓ negare il riconoscimento.

n░ 610 - giovedý 15 marzo 2012
vai alla fonte Eur-Lex
tag Patente di guida | Riconoscimento reciproco | Residenza | Corte di Giustizia UE | Diritto internazionale | Diritto UE



Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/21 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti