UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
ARGeNtWEB
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Flash-Jus

Non attuare direttive UE pu˛ costar caro...

La Corte di Cassazione, III sez. civile (sent. n. 4538/2012 del 22 marzo scorso), conferma il sorgere del diritto alla pretesa risarcitoria per danni causati da mancata o tardiva trasposizione di direttive UE nella legislazione italiana. Nel caso trattato, relativo in particolare al mancato recepimento delle regole in tema di retribuzione della formazione dei medici specializzandi (Dir. n. 75/362/CEE e n. 82/76/CEE), tale principio non cede nemmeno dinanzi alla "autoliquidazione del danno" effettuata dal legislatore tramite provvedimento ad hoc.

n░ 668 - giovedý 10 maggio 2012
vai alla fonte Neldiritto
tag Direttiva europea | Recepimento | Risarcimento del danno



Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/23 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti