UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
ARGeNtWEB
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Flash-Jus

Sostituzione avvocato in udienza... basta la parola

Il CNF, su istanza del COA di Ferrara, si Ŕ espresso in merito alla sostituzione di un avvocato in udienza. Ad originare la richiesta vi sono dubbi interpretativi in merito all'art. 14 della L. n. 247/2012 nella parte in cui prevede che "gli avvocati possono farsi sostituire da altro avvocato, con incarico anche verbale".
Il CNF, tenendo conto anche della legislazione vigente nei Paesi UE, ha ritenuto che la sostituzione in udienza di un avvocato pu˛ avvenire conferendo oralmente l'incarico ad un collega. Da ci˛ deriva l'assenza di oneri probatori in capo agli stessi, mentre resta ferma la responsabilitÓ (deontologica e penale) per false dichiarazioni nei confronti del cliente.

n░ 965 - giovedý 28 novembre 2013
vai alla fonte Altalex
tag Avvocato | Consiglio Nazionale Forense (CNF) | COA | Parere | Udienza | Legale | Deontologia forense



Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/23 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti