MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            
ARGeNtWEB

Flash-Jus

Detective fai da te? La Cassazione dice "Sì"

Non si configura la violazione della privacy per la divulgazione a terzi dei contenuti "rubati", se le informazioni sono utilizzate nell'ambito di un procedimento di separazione, in quanto l'utilizzo non è finalizzato alla comunicazione alla generalità di terzi. Tantomeno è configurabile la violazione della corrispondenza, in quanto questa presuppone una comunicazione umana nel suo profilo "statico" e scatta quando il pensiero già comunicato o da comunicare è fissato su un supporto, o rappresentato in forma materiale. Nel caso specifico, essendo stato utilizzato un keylogger, si trattava di comunicazioni carpite nel loro momento dinamico.

n° 1724 - giovedì 12 novembre 2020
vai alla fonte Il sole 24 ore
tag Privacy | Intercettazioni | Cassazione | Separazione | Prove | Violazione della corrispondenza



© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0