Dipartimento di
Scienze giuridiche

Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza

a.a. 2020/21

Obiettivi

Il corso si propone di formare una figura di giurista in grado di interpretare il diritto vigente, di risolvere problematiche concrete, di valutare criticamente i materiali normativi e giurisprudenziali, di avvalersi delle tecnologie informatiche e telematiche, di elaborare testi giuridici, di aggiornare costantemente la propria preparazione, di sapersi collocare in una prospettiva europea e internazionale.

Il corso prevede un numero programmato di immatricolazioni in modo da garantire lo stretto rapporto tra docente e studente. Gli insegnamenti di base forniscono le conoscenze istituzionali per comprendere l'assetto odierno del sistema giuridico italiano e i suoi presupposti culturali di ordine storico-filosofico. Gli insegnamenti caratterizzanti sono invece rivolti ad approfondire i vari settori del diritto pubblico, del diritto privato, del diritto europeo e comparato, nonché a fornire nozioni di teoria economica, e si svolgono attraverso la trattazione di casi giurisprudenziali, la ricostruzione in aula di procedure-modello, la simulazione di processi, l'esame critico di normative, sentenze, pareri, determinazioni amministrative. Gli studenti hanno la possibilità di declinare il loro percorso di studi in vista della specializzazione in una delle branche fondamentali del diritto. Particolare importanza è rivolta all'informatica giuridica e alle metodologie di ricerca delle fonti normative e giurisprudenziali, all'inglese giuridico e alla scrittura di documenti giuridici. Agli insegnamenti si affiancano attività extracurriculari che arricchiscono le competenze dello studente. Per stabilire da subito un canale di collegamento con il mondo del lavoro, gli studenti sono incentivati a svolgere durante il loro percorso di studio stage presso tribunali, studi legali, enti pubblici e privati.

Risultati di apprendimento attesi

Area privatistica

Conoscenza e comprensione

In quest'area lo studente impara, innanzitutto, a comprendere e a utilizzare la terminologia giuridica, le categorie e gli istituti di base delle materie privatistiche anche attraverso la identificazione dei formanti e nel ragionamento applicativo.

Successivamente acquisisce una conoscenza approfondita degli istituti e delle tassonomie di livello avanzato del diritto civile, del diritto commerciale, del diritto del lavoro, del diritto processuale civile, anche con riguardo alla parte applicativa.

È messo nelle condizioni di collocare le nozioni apprese nel quadro europeo e internazionale; di comprendere e di valutare criticamente il dibattito dottrinale e giurisprudenziale relativo alle questioni giuridiche affrontate, rilevandone gli aspetti problematici di tipo interpretativo.

Nell'ambito del diritto del lavoro, impara a comprendere anche le motivazioni economiche e sociali e gli aspetti tecnici dei provvedimenti legislativi di riforma, nonché le dinamiche delle relazioni sindacali.

A seconda dell'indirizzo scelto, approfondisce i rapporti tra il diritto privato, la bioetica e l'utilizzo delle tecnologie, oppure i profili specialistici del diritto commerciale.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente è capace di consultare e interpretare il codice civile, la legislazione complementare e le fonti europee e internazionali; comprende i testi dottrinali e giurisprudenziali ed è in grado di ricercarli avvalendosi di strumenti sia cartacei sia digitali; ha acquisito la metodologia del ragionamento giuridico; sa utilizzare le conoscenze apprese per risolvere questioni giuridiche; nell'ambito degli insegnamenti civilistici scrive pareri, atti negoziali e processuali adoperando una terminologia comprensibile e giuridicamente rigorosa; apprende e applica le tecniche di strategia negoziale e processuale più adeguate al caso da risolvere.

Area pubblicistica

Conoscenza e comprensione

In quest'area lo studente impara a comprendere e a utilizzare correttamente la terminologia giuridica delle materie pubblicistiche; conosce i modelli organizzativi delle istituzioni pubbliche e delle strutture amministrative, nonché dei soggetti privati che operano nel settore pubblico, gli istituti e le categorie dommatiche fondamentali del diritto costituzionale e pubblico, del diritto amministrativo sostanziale e processuale, il sistema della giustizia costituzionale, e amministrativa; comprende e valuta criticamente il dibattito dottrinale e giurisprudenziale relativo alle problematiche giuridiche affrontate; sa inquadrare le nozioni apprese nel quadro europeo e internazionale.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente è capace di interpretare la Costituzione e la giurisprudenza costituzionale; sa consultare e interpretare la legislazione penale e amministrativa sostanziale e processuale, anche alla luce della dottrina e della giurisprudenza nazionale ed europea; è capace di individuare e attivare gli strumenti di tutela nei confronti dei poteri pubblici; ha appreso la metodologia della ricerca delle fonti dottrinali, giurisprudenziali e della prassi amministrativa; utilizza un metodo giuridico rigoroso per applicare le conoscenze apprese alle questioni giuridiche da risolvere; scrive pareri, atti processuali e amministrativi adoperando una terminologia comprensibile e giuridicamente rigorosa; segue le corrette procedure scegliendo quella più adeguata al caso da risolvere.

Area storico-filosofica

Conoscenza e comprensione

In quest'area lo studente impara il lessico storico-concettuale di base, analizza le istituzioni e la cultura giuridica a partire dall'esperienza romanistica fino all'epoca delle codificazioni, apprende i concetti fondamentali della teoria del diritto del Novecento e della sociologia giuridica contemporanea, la teoria dell'interpretazione e dell'argomentazione, nonché gli strumenti metodologici funzionali allo studio del diritto positivo.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Attraverso la comprensione del contesto storico-culturale dell'esperienza giuridica, lo studente affina la sua capacità critica; coglie l'interazione tra il mutamento sociale e l'evoluzione degli ordinamenti giuridici; interpreta con maggiore consapevolezza il diritto vigente; utilizza consapevolmente le tecniche di argomentazione.

Area internazionale, europea e comparata

Conoscenza e comprensione

In quest'area lo studente apprende i profili strutturali e funzionali dell'ordinamento internazionale e dell'Unione europea, le interazioni con il diritto nazionale, gli strumenti di tutela giurisdizionale (Corte di Giustizia e Corte europea dei diritti dell'uomo), i principali settori disciplinati dal diritto internazionale ed europeo; conosce i principali sistemi giuridici stranieri ed è in grado di coglierne analogie e differenze avvalendosi di un rigoroso metodo comparativo.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente sa coordinare il diritto nazionale con quello internazionale ed europeo (Diritto UE e Convenzione europea dei dritti dell'uomo); è capace di reperire fonti dottrinali e giurisprudenziali pertinenti; risolve casi che presentano aspetti di diritto internazionale ed europeo avvalendosi degli strumenti di tutela più efficaci; affina la sua capacità critica attraverso l'apprendimento del metodo comparativo.

Area economico-tributaria

Conoscenza e comprensione

Gli insegnamenti economici e tributaristici mirano a fornire allo studente le conoscenze istituzionali relative alle teorie micro e macroeconomiche, al diritto tributario interno sostanziale e processuale con riferimento alle principali imposte erariali e locali. Lo studente esaminerà i mutamenti legislativi attraverso l'evoluzione giurisprudenziale tenendo conto anche dell'influenza del diritto tributario europeo e degli orientamenti della Corte di Giustizia europea.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente sa esporre le nozioni economiche apprese attraverso l'utilizzo di un corretto strumentario analitico; sa raccordare le conoscenze giuridico-istituzionali ai profili economici volta per volta coinvolti. Lo studente sa inoltre utilizzare le conoscenze istituzionali di diritto tributario acquisite ai fini della disamina di questioni interpretative ed applicative, sa qualificare una fattispecie ed esaminarne la possibile risoluzione sotto il profilo procedurale e processuale.

Ulteriori competenze e abilità

Conoscenza e comprensione

In quest'area lo studente acquisisce una solida competenza in lingua inglese nelle quattro abilità comunicative (comprensione, lettura, scrittura, conversazione) e impara la terminologia e le forme discorsive tipiche di testi di argomento giuridico redatti in inglese; apprende le abilità di base per l'effettuazione di ricerche relativamente a testi e documenti di interesse giuridico; approfondisce le principali questioni giuridiche legate all'informatica e all'impiego delle nuove tecnologie nelle professioni legali; analizza le tecniche di redazione degli atti giuridici e degli schemi giudiziali più comuni.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente sa impiegare correttamente l'inglese giuridico in forma sia scritta sia orale; sa utilizzare le più diffuse banche dati di ricerca in ambito giuridico; risolve casi che implicano i rapporti tra il diritto e le nuove tecnologie; apprende le tecniche di scrittura degli atti giuridici più comuni.

Area penalistica

Conoscenza e comprensione

In quest'area lo studente apprende la sistematica dei codici, i princìpi garantistici di matrice costituzionale, internazionale ed europea (in particolare la Convenzione europea dei diritti dell'uomo e il diritto dell'Unione europea), le categorie concettuali del diritto penale sostanziale e processuale; conosce le teorie principali sui criteri di legittimazione del diritto penale, sugli scopi della pena e sui modelli processuali; comprende le norme e gli istituti del diritto penale sostanziale e processuale, cogliendone le implicazioni politico-criminali e le interazioni con le fonti europee e internazionali; impara il metodo di analisi della parte speciale del diritto penale e le problematiche applicative più significative.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente sa consultare il codice penale, il codice di procedura penale e la legislazione complementare; è in grado di reperire le fonti normative e giurisprudenziali nazionali, europee e internazionali; sa esprimersi con un linguaggio rigoroso ed efficace; è capace di risolvere questioni giuridiche applicando le conoscenze teoriche apprese; sa valutare criticamente i prodotti legislativi e giurisprudenziali alla luce dei principi che delimitano la potestà punitiva e dell'opportunità politico-criminale; scrive pareri e atti processuali adoperando una terminologia comprensibile e giuridicamente rigorosa; segue le corrette procedure scegliendo quella più adeguata al caso da risolvere.

Area giurista delle nuove tecnologie

Conoscenza e comprensione

Il percorso Giurista delle Nuove tecnologie ha come obiettivo l'acquisizione da parte dello studente di conoscenze e competenze necessarie per l'adeguamento dei profili professionali tradizionali alle questioni portate dalle nuove tecnologie e per ruoli specialisti nell'ambito dell'ICT. Conosce e distingue i fenomeni giuridici connessi alla digitalizzazione di beni, contratti e mercati, all'utilizzo delle piattaforme digitali, alla configurazione dei diritti della persona (es. privacy) e dei diritti della famiglia per effetto delle innovazioni tecnologiche e biotecnologiche, della robotica e dell'intelligenza artificiale. Utilizza le conoscenze e competenze acquisite nel triennio di base di area privatistica e le nozioni di informatica per conoscere e analizzare i fenomeni tecnologici e biotecnogici, nella loro regolazione attuale nonché in prospettiva di regolazione futura. Lo studente è posto in grado di arricchire le proprie conoscenze attraverso la scelta di insegnamenti opzionali riguardanti l'impatto delle nuove tecnologie e dell'Internet negli ambiti del diritto pubblico e del diritto penale.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente è capace di applicare le nozioni e la metodologia apprese per risolvere questioni giuridiche in atti e strategie negoziali, anche in contesto aziendale, e processuali che hanno oggetto o si svolgono in ambiente tecnologico. È in grado di individuare le questioni giuridiche in maniera problematica attraverso il reperimento e l'analisi delle norme di riferimento (nazionali ed internazionali), della soft law della prassi, della dottrina e della giurisprudenza, redigendo elaborati di sintesi (brevi tesi, atti, pareri). È esperto di tematiche relative alle interazioni tra diritto e tecnologia, legal design e possiede competenze inquadrabili nei nuovi profili professionali di consulente legale in questioni di Law and Technology, profili dell'organigramma Data Protection, DPO (Data protection Officer), CISO (Chief Information Security Officer); CTO (Chief Technology Officer); Legal Analytics Expert.

Area giurista d'impresa

Conoscenza e comprensione

L'indirizzo in giurista d'impresa presenta una spiccata attenzione alle materie giuscommercialistiche: diritto societario, diritto delle procedure concorsuali, diritto bancario e dei mercati finanziari. L'obiettivo è di fornire allo studente tutti gli strumenti necessari per acquisire una preparazione avanzata in tali settori, sotto il profilo teorico e pratico, attraverso un costante esame di casi giurisprudenziali e saggi di dottrina, spesso destinati a formare parte integrante delle materie trattate. Attraverso tali modalità di approfondimento, anche sotto il profilo didattico, lo studente è in grado muoversi all'interno del complesso quadro normativo dedicato agli aspetti privatistici dell'impresa, composto da numerose leggi speciali, caratterizzate talvolta da un elevato grado di tecnicismo, specie in ambito societario, bancario e finanziario. Infine, lo studio della crisi d'impresa si presenta come essenziale dal punto di vista della conoscenza e comprensione, in quanto divenuto oggi un profilo non più necessariamente patologico, ma anche fisiologico di ogni attività produttiva, quale stadio normale da governare in via tempestiva nella prospettiva della ristrutturazione.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente è capace di individuare i problemi delle singole fattispecie concrete, le norme di riferimento e lo stato dell'arte della dottrina e della giurisprudenza, con attitudine alla sintesi, all'elaborazione dei dati ed all'analisi critica, in modo da esaminare ed offrire soluzioni fondate, sostenibili ed adeguate rispetto alle singole questioni. Si vuole formare in questo modo un laureato in grado di lavorare non soltanto nelle imprese (in particolare, negli uffici legali interni), ma anche con le imprese, in qualità di consulente o di libero professionista, capace di affrontare e di risolvere le difficili problematiche che emergono di continuo in tali settori.

Area giurista delle pubbliche amministrazioni

Conoscenza e comprensione

In questo percorso lo studente approfondisce le conoscenze acquisite in area pubblicistico-amministrativa negli anni precedenti. Sviluppa l'insieme delle nozioni teoriche connesse agli istituti del diritto amministrativo in alcuni settori determinanti dell'attività delle amministrazioni pubbliche, imparando a individuare e a risolvere le principali questioni della materia mediante il corretto utilizzo e la comprensione critica delle fonti normative di derivazione internazionale, europea, nazionale e locale, degli atti amministrativi generali, degli atti di regolazione delle amministrazioni indipendenti, nonché della loro applicazione da parte della giurisprudenza, in particolare amministrativa.

Acquisisce padronanza del funzionamento degli apparati amministrativi centrali e locali, sul fronte sia funzionale sia organizzativo, riuscendo altresì a cogliere e capire i problematici meccanismi di raccordo tra i vari livelli di governo locale. Matura una conoscenza approfondita degli istituti di diritto processuale amministrativo, conseguendo la capacità di ricostruirne l'evoluzione storico-normativa e al contempo di seguirne il costante processo di trasformazione, esaminato soprattutto in raffronto con il diritto processuale civile, appropriandosi in tal modo degli strumenti necessari per una valutazione critica del dibattito dottrinale e giurisprudenziale del sistema di tutela giurisdizionale nei confronti delle pubbliche amministrazioni.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente è capace di ricercare e consultare le fonti del diritto amministrativo, di livello internazionale, europeo, nazionale e locale. È in grado di comprendere gli atti della pubblica amministrazione, ricostruendo le fasi di formazione e adozione, individuando altresì i profili di illegittimità. Conosce in maniera approfondita gli istituti del diritto amministrativo e sa usare con disinvoltura il linguaggio giuridico delle amministrazioni pubbliche. È capace di ricercare ed esaminare criticamente la giurisprudenza internazionale, europea e nazionale in ordine alle principali problematiche della materia. Utilizza le conoscenze acquisite per consultare, analizzare consapevolmente e riconoscere gli orientamenti della dottrina.

Area preparazione per la magistratura

Conoscenza e comprensione

In questo percorso lo studente acquisisce competenze e metodologie funzionali alla preparazione per il concorso in magistratura, una delle prove più complesse che possa affrontare il laureato in giurisprudenza. Sono infatti approfondite le tre materie oggetto della prova scritta del concorso (diritto civile, diritto penale, diritto amministrativo), con particolare riguardo agli argomenti di maggiore attualità nel dibattito dottrinale e giurisprudenziale. Lo studente rafforza e funzionalizza le competenze acquisite esercitandosi costantemente nella strutturazione e nella stesura di elaborati scritti. L'insegnamento è orientato allo studio trasversale delle materie, anche attraverso l'introduzione di una specifica idoneità dedicata al problem solving in cui lo studente, per la prima volta nel panorama universitario italiano, sarà chiamato a orientarsi su questioni problematiche che interessano contestualmente le tre discipline. Gli studenti apprendono infine gli assetti organizzativi e funzionali dell'ordinamento giudiziario.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Gli studenti sono in grado di scrivere in modo efficace e giuridicamente rigoroso elaborati scritti modellati sulle prove concorsuali; apprendono uno schema concettuale che consentirà loro di risolvere le questioni problematiche che si potranno porre in sede di concorso; acquisiscono il metodo di risoluzione di problemi giuridici complessi, che richiedono competenze interdisciplinari, partendo dal dato normativo, interpretandolo alla luce dei principi e del sistema e adoperando una terminologia giuridica corretta e incisiva. Gli studenti si sanno confrontare criticamente con gli orientamenti dottrinali e giurisprudenziali e apprendono gli strumenti metodologici per aggiornare le loro conoscenze. Le competenze acquisite mettono in grado il laureato di abbreviare i tempi di accesso al concorso di magistratura.

Autonomia di giudizio

Lo studente dovrà essere in grado di valutare criticamente le informazioni apprese ed eventualmente di discostarsi dalle precedenti elaborazioni dottrinali e giurisprudenziali, qualora le ritenga giuridicamente scorrette. Pertanto, le nozioni impartite non sono mai disgiunte dall'analisi dei loro presupposti culturali e sociali e gli studenti sono costantemente sollecitati al confronto dialettico. Il numero programmato degli studenti consente di verificare lo sviluppo dell'autonomia di giudizio nel corso delle lezioni, delle esercitazioni e delle simulazioni processuali, oltre che nelle prove intermedie e finali e nella discussione della tesi di laurea.

Abilità comunicative

Lo studente dovrà apprendere il lessico giuridico, anche inglese, e saper spiegare in maniera chiara, incisiva e convincente le proprie posizioni sia a specialisti del settore sia a non specialisti. Tali abilità dovranno essere sviluppate anche in ambito informatico. Il loro raggiungimento è verificato nel corso delle lezioni, delle esercitazioni e delle simulazioni processuali, nonché nelle prove intermedie e finali e nella discussione della tesi di laurea. Specifiche attività sono dedicate all'inglese giuridico e alla redazione di atti giuridici e all'informatica giuridica. Importanza considerevole è attribuita alla teoria dell'argomentazione, intesa sia come studio delle tecniche di giustificazione delle decisioni giuridiche sia acquisizione delle competenze comunicative tecnico-giuridiche e pragmatiche, necessarie a rendere efficace il discorso adeguandolo all'uditorio specifico cui è rivolto.

Capacità di apprendimento

Lo studente dovrà acquisire gli strumenti tecnici e metodologici per aggiornare le conoscenze apprese durante il corso di studi e per approfondirle autonomamente in vista di eventuali passaggi concorsuali. Tali capacità sono sviluppate nel corso delle lezioni, incentivando la consultazione dei repertori giurisprudenziali e delle fonti dottrinali, sia cartacee sia telematiche. È a disposizione degli studenti un servizio di assistenza e formazione nel campo della ricerca on line, svolto da tutor specializzati. Il raggiungimento delle capacità di apprendimento è valutato nel corso delle lezioni, nelle prove intermedie e finali e nella discussione della tesi di laurea.

30.9.2020
Laurea magistrale in Giurisprudenza

Graduatorie della selezione per l'ammissione ai Corsi di Studio in Economia aziendale e Green Economy, Giurisprudenza, Scienze della comunicazione, Scienze e tecniche di psicologia cognitiva (a.a. 2020/21) - sessione autunnale

28.9.2020

Seduta di laurea del 9 ottobre 2020

24.9.2020

Se resti a casa: UNISOB viene a casa da te

Flash Jus

23.9.2020

Giornata della matricola (25 e 28 settembre - 2 ottobre 2020) - sono attive le prenotazioni

21.9.2020

Sedute di laurea (mese di ottobre) - modalità di svolgimento

21.9.2020

Modifiche piani di studio (21 settembre - 22 ottobre 2020)

16.9.2020

Bando per l'ammissione alla Scuola di specializzazione per le professioni legali (a.a. 2020/21)

© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0