MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            
Dipartimento di
Scienze umanistiche

Esame di laurea

Regolamento per l'elaborato di laurea del corso di laurea magistrale interdipartimentale in Conservazione e restauro dei beni culturali (LMR/02)

N.B.: consultare anche la sezione norme amministrative - ammissione all'esame di laurea.
 

Art. 1 - Informazioni generali

Per la prova finale (esame di laurea) del Corso di laurea magistrale di Conservazione e Restauro dei Beni culturali (LMR/02) lo studente deve realizzare un elaborato scritto, da discutere in seduta di laurea, che abbia le caratteristiche descritte nel Regolamento didattico del Corso e secondo le indicazioni del decreto n. 87/2006, che prevede il titolo abilitante alla professione di restauratore.

L'argomento dell'elaborato di laurea è concordato tra lo studente e i docenti/relatori scelto, i quali sovrintendono alla stesura dal punto di vista metodologico e scientifico. La scelta del relatore o dei relatori viene effettuata dallo studente tra i docenti titolari di un insegnamento presso il Dipartimento per le due prove previste.

Il compimento dell'iter quinquennale curriculare conferisce l'accesso all'esame finale per l'ottenimento della laurea magistrale in Conservazione e restauro dei beni culturali con l'annessa qualifica di "Restauratore dei Beni Culturali".

Alla preparazione e discussione della tesi finale sono attribuiti 12 crediti da svolgere all'interno dei laboratori o presso i luoghi in cui l'opera oggetto di tesi è ubicata.

L'esame finale di laurea è composto da due sessioni secondo quanto previsto dal D.M. n. 87 del 26 Maggio 2009 e dal D.M. 2 marzo 2011, costituito dalle seguenti 2 prove:
1. una di carattere applicativo, realizzata nel corso dell'ultimo anno attraverso un intervento pratico-laboratoriale e di restauro di un'opera d'arte, con una relazione dimostrativa finale;
2. una di carattere teorico-metodologico, consistente nella discussione di un elaborato scritto.

Qualora la prima prova non venga superata, il candidato potrà ripetere l'esame nella sessione successiva.

La Commissione per l'esame finale sarà composta da un minimo di sette membri, nominati dal Presidente del CdLM e comprenderà, oltre ai docenti universitari, almeno due membri designati dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali tra gli iscritti nel registro dei restauratori da almeno cinque anni e altri due membri nominati dal MIUR - Ministero dell'Università e della Ricerca.

In fase transitoria e in osservanza dei decreti legislativi, in vigore da marzo 2020, la composizione della commissione potrà subire variazioni, come da vigenti indicazioni ministeriali (MiBAC e MUR).

Art. 2 - Modalità di assegnazione

La richiesta di assegnazione dell'argomento della tesi di laurea non può essere presentata dallo studente prima che abbia maturato almeno 120 CFU.

Il Direttore di Dipartimento, in accordo con il Presidente del Corso di Laurea Magistrale, verifica e conferma la distribuzione dei tesisti tra i docenti del CdLM.

Lo studente per l'assegnazione della tesi deve:
a) collegarsi alla stanza virtuale, sezione "assegnazione Tesi" - per gli iscritti ai corsi di studio L 270/04 - o, in tutti gli altri casi, collegarsi al link sedute di laurea presente nella pagina web;
b) compilare il modulo online con i dati richiesti, selezionare il docente-relatore e al termine della procedura stampare in due copie il modulo. La richiesta sarà dal sistema immediatamente inoltrata al docente;
c) lo studente, una volta stampato il modulo, avrà 15 giorni per incontrare il docente, fargli firmare il modulo (lasciandogliene una copia, se vuole) e, anche nel caso in cui non ci si accordi, il docente dovrà ugualmente firmare il modulo in corrispondenza della voce "rifiuto" indicandone la motivazione, successivamente potrà consegnarlo all'Ufficio Lauree:
- a mano, nei giorni ed orari di apertura al pubblico;
- scannerizzato, inviandolo a mezzo email a questo indirizzo.

Si invita lo studente che sceglie di consegnare il modulo a mano ad aver cura di conservare la copia timbrata del modulo.

La discussione in seduta di laurea non potrà avvenire prima di 9 mesi dalla consegna dei moduli di richiesta tesi.

Trascorsi 12 mesi dalla data di consegna, lo studente è tenuto, entro 15 giorni dall'avvenuta scadenza, a stampare in due copie del modulo di rinnovo tesi, a lasciare un modulo al docente (se lo richiede) e a consegnare un modulo, nuovamente firmato dal docente relatore, all'ufficio lauree. In caso contrario l'assegnazione sarà annullata d'ufficio.

Art. 3 - Prenotazione esame finale

Per conseguire il titolo lo studente dovrà seguire tutte le indicazioni procedurali presenti a questo link nella sezione norme amministrative. Il pdf dell'elaborato finale andrà consegnato al relatore (a mezzo CD - chiavetta USB - e-mail) e contestualmente inviato via mail a questo indirizzo.

Art. 4 - Discussione dell'elaborato finale

Le date delle sedute di laurea sono pubblicate periodicamente sul sito dell'Ateneo e affisse nella bacheca del Dipartimento.

La Commissione è presieduta dal Direttore di Dipartimento ovvero dal Presidente del Corso di Laurea Magistrale o da un suo delegato, di norma incardinato nell'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa. La Commissione, di almeno sette membri, e secondo le indicazioni riportate nell'art. 1, è composta esclusivamente da docenti titolari di insegnamento presso il Dipartimento. La nomina della Commissione prevede sempre un membro aggiuntivo, in modo da consentire il regolare svolgimento della seduta qualora dovesse assentarsi uno dei componenti.

Prima della discussione, il candidato consegnerà alla Commissione una copia cartacea dell'elaborato (che gli sarà riconsegnata al termine della seduta) e, ad ognuno dei componenti della Commissione, un abstract della tesi, completo di frontespizio, indice e bibliografia.

Durante la discussione lo studente può proiettare e commentare foto, grafici, statistiche, per un massimo di 30 slide. Nei casi in cui è prevista la possibilità di discutere un elaborato consistente in un prodotto multimediale (accompagnato in ogni caso da una relazione scritta), il filmato proiettato dovrà avere la durata massima di 3 minuti.

Gli studenti che desiderano utilizzare supporti multimediali devono consegnare in Segreteria, nei termini stabiliti, una specifica richiesta firmata dal docente relatore.

La Commissione, sentito il candidato, attribuisce un punteggio da 0 a 8 da aggiungere alla media ponderata, espressa in centodecimi, dei voti riportati negli esami di profitto; le lodi non concorrono alla formazione del punteggio. Un massimo di ulteriori 2 punti potrà essere assegnato, previa richiesta scritta consegnata dal Relatore al Presidente della Commissione ad apertura della seduta di Laurea, ai candidati che abbiano svolto un lavoro di particolare impegno e rilievo. Al fine di incentivare gli studenti più meritevoli, un punto aggiuntivo viene assegnato qualora la laurea sia conseguita entro il quinquennio previsto.

Vengono inoltre assegnati altri punti aggiuntivi per un massimo di due: a) qualora gli studenti abbiano svolto un periodo di mobilità nell'ambito dei programmi Erasmus, Erasmus Placement, Erasmus Mundus e Overseas, della durata di almeno un semestre (da 3 a 6 mesi); b) qualora gli studenti abbiano seguito le attività di Dipartimento che prevedono l'assegnazione di punti bonus.

Per l'attribuzione della lode è necessaria l'unanimità della Commissione. Su proposta del relatore e con voto unanime della Commissione, il Direttore di Dipartimento su eventuale segnalazione della Commissione può disporre la pubblicazione di una tesi giudicata degna di stampa nell'apposita pagina online del Dipartimento.

Art. 5 - Riprese fotografiche

Il candidato può conferire l'incarico di effettuare riprese fotografiche durante la discussione dell'elaborato di laurea e durante la cerimonia di proclamazione a una sola persona, fotografo professionista o meno. Durante le sedute di laurea non sono ammesse riprese filmate.

Art. 6 - Norme comportamentali

Durante la seduta di laurea lo studente, familiari e amici sono tenuti a rispettare il regolamento comportamentale.

Approvato nel CdD del 20 aprile 2020

© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0