Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Dipartimento di Scienze umanistiche
Modalità di navigazione
Percorso
Contenuto

Servizio LePrE
Informazioni in tempo reale su orari delle Lezioni, Programmi di studio e appelli d'Esame

Versione stampabile

Letterature dei paesi di lingua francese II
Corso di Laurea in Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale (Laurea magistrale)
CFU: 6
SSD: L-LIN/03
Docente: Benedetta Craveri
Anno Accademico 2022/2023

 

Versione italiana

Prerequisiti
Conoscenza della lingua francese pari ad un livello B2. Conoscenza dei periodi letterari precedenti. Fondamenti di analisi del testo.
Per il curriculum linguistico-letterario il candidato dovrà dar prova di possedere un'elevata capacità di analisi storico-critica e traduttiva di testi letterari nelle lingue studiate, nonché di padroneggiare i metodi della didattica della lingua e della letteratura sia dell'italiano L2, sia delle lingue straniere prescelte.
Oltre a saper svolgere analisi strutturali di enunciati e testi in lingua italiana e nelle lingue prescelte, affrontando un'ampia varietà di generi, gli studenti dovranno essere in grado di produrre un'articolata elaborazione in ottica comunicativa di tali prodotti discorsivi e testuali fondata su modelli pragmatici e sociolinguistici.
Anche le conoscenze e capacità metalinguistiche e metaletterarie saranno consolidate attraverso specifiche attività laboratoriali previste dal percorso formativo.

Obiettivi
ll corso si propone come obiettivo di illustrare il clima culturale e politico della società francese negli anni a ridosso del 1789 attraverso quattro scrittori - il duca di Lauzun, il cavaliere di Boufflers, il conte e il visconte di Ségur- che illustrano con la loro vita e le loro opere l'ultima stagione della civiltà aristocratica francese alla vigilia della Rivoluzione.

Contenuto
Il corso si propone di illustrare il clima culturale e politico della società francese negli anni a ridosso del 1789 attraverso un'ampia scelta di testi dell'epoca. Esso si incentra su quattro scrittori - il duca di Lauzun, il cavaliere di Boufflers, il conte e il visconte di Ségur- che illustrano con la loro vita e le loro opere l'ultima stagione della civiltà aristocratica francese (quella di cui Talleyrand ricorda la “dolcezza del vivere”) alla vigilia della Rivoluzione.
I nostri quattro autori appartengono tutti all'alta nobiltà, ne incarnano i valori – il coraggio, l'eleganza, la galanteria-, beneficano dei suoi privilegi, ma, ugualmente figli dei Lumi, accolgono con entusiasmo la convocazione degli Stati Generali, schierandosi per una monarchia costituzionale all'insegna della libertà e dell'uguaglianza. Il Terrore li coglie impreparati, costringendoli a scelte drammatiche.
-Nei Mémoires del duca di Lauzun (1747-1794) sul filo degli amori, degli intrighi diplomatici e degli exploits guerrieri dell'illustre libertino, possiamo cogliere -da Londra agli Stati Uniti, da Berlino a Vienna, a Varsavia – il prestigio culturale della Francia e il carattere profondamente cosmopolita delle élites europee.
-I Souvenirs del conte di Ségur (1753-1830), ambasciatore di Luigi XVI a San Pietroburgo, ci raccontano invece lo straordinario viaggio di propaganda compiuto da Caterina di Russia nel 1787 per prendere ufficialmente possesso della Crimea. Ma anche sulla galera ammiraglia dell'imperatrice la lingua ufficiale è il francese.
-A differenza del fratello che persegue una carriera politica, il visconte di Ségur (1757-1805) ci illustra usi e costumi della società aristocratica parigina. Versificatore instancabile, autore di commedie, di romanzi, di saggi, il visconte si erge a campione dell'esprit francese.
-Governatore del selvaggio Senegal, confrontato all'orrore della tratta degli schiavi, il cavaliere di Boufflers (1738-1815), si rivela invece un maestro dell'arte epistolare: le lettere che egli indirizza alla sua amante, la contessa di Sabran, sono infatti il più bel carteggio amoroso della Francia del Settecento.

Testi adottati
Benedetta Craveri, Gli ultimi libertini, Adelphi.

Nel corso delle lezioni verranno date di volta in volta le indicazioni bibliografiche necessarie e distribuite le fotocopie dei testi da analizzare.

Metodo di insegnamento
Le lezioni si svolgeranno in italiano per il corso della prof.ssa Craveri e in lingua per il laboratorio del prof. Patierno e fin dall’inizio si forniranno agli studenti indicazioni di letture integrative e fotocopie di testi di varia natura che verranno commentati in aula. I frequentanti saranno invitati a dialogare con il docente e a intervenire con delle relazioni su argomenti relativi al corso. Gli studenti sono però pregati di provvedere da subito a procurarsi i testi previsti dal programma perché vi si farà di frequente riferimento durante le lezioni.
La frequenza è vivamente consigliata. Gli studenti non frequentanti sono invitati a mettersi in contatto per tempo con il docente per incontrarlo di persona in modo da poter decidere assieme, sulla base del percorso di studio del triennio e delle preferenze personali, la scelta delle letture con cui integrare il programma.
Materiale in forma digitale fornito dal docente sull'area riservata.

Metodo di valutazione
Prova orale
Prova pratica
L’esame prevede un colloquio orale (parte della prof.ssa Craveri) in cui il candidato dovrà dimostrare di conoscere attraverso una esposizione ben articolata e con un linguaggio pertinente le tematiche trattate durante il corso e di saper rendere conto dei contenuti e dei problemi critici e interpretativi relativi ai testi studiati.

 

English version

Prerequisites
B2 level of French. Knowledge of the previous literary periods. Basic knowledge of discourse analysis.
For the linguistic-literary curriculum, the candidate will have to prove a high level of historical-critical and translational analysis of literary texts in the studied languages, as well as to master the methods of teaching the language and literature of both Italian L2 and the chosen foreign languages.
In addition to being able to carry out structural analyses of statements and texts in Italian and in the chosen languages, facing a wide variety of genres, the students should be able to produce a detailed elaboration in a communicative perspective of these discursive and textual products based on pragmatic and sociolinguistic models.
Also the meta-linguistic and meta-literary knowledge and skills will be consolidated through specific workshop activities.

Learning outcomes
The course aims to illustrate the cultural and political climate of French society in the years close to 1789 through four writers - the duke of Lauzun, the knight of Boufflers, the count and the viscount of Ségur - who illustrate with their lives and their works the last season of French aristocratic civilization on the eve of the Revolution.

Course contents
Through an ample selection of contemporary works, the course will illustrate the cultural and political atmosphere of French society around the year 1789. The four writers at its core – the Duc de Lauzun, the Chévalier Boufflers, the Comte and the Vicomte Ségur – best exemplify, with their lives and oeuvre, the last season of the French aristocratic society (whose “sweetness of living” Talleyrand would recollect) at the eve of te Revolution.
Our four writers all embody the best values of that high aristocracy into which they were born – courage, elegance, gallantry – and whose privileges they enjoyed. All the same, true children of the Enlightenment as they were, they accepted with enthusiasm the summons of the General Estates and sided for a constitutional monarchy with freedom and equality as its motto. The Terror caught them unprepared and forced tragic choices upon them.
In the Mémoires of the Duc de Lauzun (1747-1794), an illustrious libertine who chronicles his own love stories, diplomatic intrigues and prowess in war – from London to the United States, from Berlin to Vienna to Warsaw – we get an idea of France's cultural prestige and of the cosmopolite character of European élites.
The Souvenirs of the Comte de Ségur (1753-1830), Louis XVI's ambassador in St Petersburg, recount the extraordinary propaganda voyage Katherine of Russia did in 1787 to take official possession of Crimea. Even on the empress's admiral ship, French was the official language.
Unlike his brother, who was a politician, Vicomte Ségur (1757-1805) is exemplary of habits and customs of Paris aristocratic society. A tireless versifier, author of comedies, romances, essays, the Vicomte is a paragon of the French esprit.
A governor of the wild Senegal who had to face the horrors of the slave trade, chévalier Boufflers (1738-1815) comes out as a master writer of letters: those which he sent his mistress, comtesse Cabran, form the most charming collection of love letters in Eighteenth Century France.

Text Books
Benedetta Craveri, Gli ultimi libertini, Adelphi

Teaching methods
The lessons will be held in Italian and in French and from the beginning students will be given indications of additional readings and photocopies of texts of various kinds that will be commented in class. Attending students will be invited to talk with the Professor and to intervene with reports on topics relating to the course. However, students are kindly requested to immediately provide themselves with the texts listed in the program because they will be frequently referred to during the lessons.
Attendance is strongly recommended. Non-attending students are invited to contact the Professor in time to meet her in person so that she can decide together with them, according to the three-year degree course and personal preferences, the choice of readings to be integrated in the program.
Digital materials available at the professor's site.

Assessment methods
Oral Examination
Assessment Of Practical Skills
The exam includes an oral interview (with professor Craveri) in which the candidate will have to prove to know, through a well-articulated presentation and appropriate language, the topics covered during the course and will have to be able to give an account of the contents and critical and interpretative problems related to the texts studied.

 


Nota bene: per verificare la validità dei programmi degli anni accademici precedenti controllare su LePrE, nella scheda del singolo corso, le note presenti nelle sezioni orari di ricevimento e/o appelli di esame.
 

Ultimo aggiornamento: 13.2.2023 ore 12:46

Menù del Dipartimento
Menù rapido
Menù principale
Conformità agli standard

XHTML 1.0CSS 3 | Conforme alle linee guida per l'accessibilità ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/24 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti