Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Dipartimento di Scienze umanistiche
Modalità di navigazione
Percorso
Contenuto

Servizio LePrE
Informazioni in tempo reale su orari delle Lezioni, Programmi di studio e appelli d'Esame

Versione stampabile

Letteratura italiana e canone europeo
Corso di Laurea in Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale (Laurea magistrale)
CFU: 6
SSD: L-FIL-LET/10
Docente: Emma Giammattei
Anno Accademico 2023/2024

 

Versione italiana

Prerequisiti
L’accertamento e la valutazione dei pre-requisiti necessari alla frequenza del corso, implica l’individuazione delle capacità dello studente di: 1) riconoscere le principali tipologie testuali ed i relativi generi letterari di appartenenza 2) ricostruire autonomamente significati complessi, espliciti e impliciti di una singola unità testuale 3) distinguere le principali fasi sincroniche e diacroniche dello sviluppo storico-letterario della tradizione italiana moderna e contemporanea.

Obiettivi
L’insegnamento di Letteratura italiana e canone europeo, afferente al CdS magistrale in Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale, mira a garantire una robusta formazione di base relativa alla conoscenza della Letteratura italiana nei suoi rapporti di scambio e interazione dinamica con le principali letterature europee; il tutto a partire dal possesso dei fondamenti delle conoscenze socio- e meta-linguistiche della comunicazione, grazie alla padronanza di almeno due lingue europee. Il curriculum “Lingue, letterature e culture europee” approfondisce la dimensione didattica attraverso insegnamenti e laboratori che consentano di potenziare le competenze riconducibili al ruolo di insegnante di lingue e letterature straniere (in istituzioni scolastiche nazionali e internazionali), nonché di insegnante di lingua e cultura italiana all'estero.
In tale prospettiva, l’attività didattica sarà finalizzata a garantire allo studente la capacità autonoma di sviluppo abilità critiche e metodologiche per: a) elaborare un discorso critico relativo ai contenuti ideologici e socio-culturali veicolati dai testi in programma; b) collocare gli autori trattati nella corretta prospettiva storico-culturale; c) connettere e comparare le conoscenze della tradizione letteraria italiana, specie novecentesca, con le culture di altri paesi europei.

Contenuto
L’opera e la figura di Dante nella ricezione europea del Novecento

Il programma presenta un centro - la Commedia, come paradigma che ancora accoglie e mobilita l’immaginario contemporaneo - e intorno ad esso articola snodi di questioni e interpretazioni incisive, provenienti dalle maggiori culture d’Europa. Da La poesia di Dante, di Benedetto Croce, vero turn-point di tutta la critica dantesca, nel 1921, attraverso gli Scritti su Dante di Eliot e gli Studi su Dante di E. Auerbach, si compone nei colori e punti essenziali l’orizzonte in cui si accampa un’idea moderna ma “testata” di Dante, libera da schemi ma verificata dalla nuova filologia, da Barbi a Malato, nelle moltiplicate variazioni ed esecuzioni della critica, tra esegesi e teoria, da Contini a Sasso.
Il programma, tutto orientato alla ricezione, non vuole escludere però un approccio diretto alla Commedia, con la lettura di una scelta di Canti, tratti dalle tre Cantiche, che saranno oggetto di seminari e dei quali si darà di volta in volta notizia nell’ambito del Corso.
Lo studente potrà così conoscere, con grande guadagno formativo, il nucleo portante della cultura italiana, nel suo farsi e divenire italiana, nonché le discussioni e posizioni che dai differenti versanti linguistico-culturali convergono nel canone europeo: e segnatamente nel posto che vi occupa Dante, come rappresentante sommo della Weltliteratur, ma anche come portatore di una identità complessiva, etico-politica, forse ancora da rimettere in auge.

Testi adottati
BENEDETTO CROCE, La poesia di Dante, Bari, Laterza, 1921 (consultabile in edizione integrale al seguente indirizzo https://warburg.sas.ac.uk/pdf/enb2060b2449119.pdf); edizione critica a cura di Giorgio Inglese, Nota al testo di Gennaro Sasso, Edizione nazionale delle Opere di Benedetto Croce, Napoli, Bibliopolis, 2021
Accanto alla lettura del libro di Croce:
T.S. ELIOT, Scritti su Dante, a cura e prefazione di Roberto Sanesi; traduzione di Vittorio Di Giuro, Giovanni Vidali e Gloria Rivolta, postfazione di Giovanni Vidali, Milano, Bompiani, 4ª ed.: 2016 (1ª ed. 1994).
ERICH AUERBACH, Studi su Dante, pref. di Dante Della Terza, trad. di Maria Luisa De Pieri Bonino e Dante Della Terza, Milano, Feltrinelli, 2017.
Osip Mandel’štam, Conversazione su Dante, a cura di Serena Vitale, Milano, Adelphi, 2021

Bibliografia critica:
Pro e contro Dante, a cura di Emma Giammattei, Testi di E. Giammattei, E. Bufacchi, N. Ruggiero, Roma, Treccani, 2021.
B. Croce, Discorsi di Oxford. Antistoricismo e "Difesa della poesia", Con un saggio di G. Sasso; A cura di E. Giammattei, Roma, Istituto dell’Enciclopedia Italiana, 2023

Saranno inoltre indicati, in un programma da concordare, capitoli dei testi indicati di seguito:
GIANFRANCO CONTINI, Un' idea di Dante: saggi danteschi, Torino, Einaudi, 3ª rist. 2007 (1ª ed. 1976),
ENRICO MALATO, Dante, Roma, Salerno, 2017.
GENNARO SASSO, Le autobiografie di Dante, Napoli, Bibliopolis, 2008.

Nell’ambito del corso si farà riferimento al testo della Divina Commedia, con il commento di ANNA MARIA CHIAVACCI LEONARDI nella edizione Meridiani Mondadori.

Metodo di valutazione
Prova orale
Le modalità di valutazione finale consistono nell’accertamento delle competenze raggiunte tramite colloquio orale, durante il quale il candidato dovrà rispondere alle domande relative ai principali contenuti del corso, all’analisi di singole unità testuali e alla collocazione dei singoli profili biobibliografici e intellettuali degli scrittori nei contesti storico-culturali di riferimento.
Criteri di valutazione
• capacità di lettura e comprensione del testo letterario
• capacità di analisi del contesto storico-culturale delle opere e delle correnti letterarie
• autonomia di giudizio, ovvero la capacità di senso critico e formulazione di giudizi,
• capacità di comunicazione

 

English version

Prerequisites
The pre-requisite requirements for the attendance are the abilities of: 1) recognize the main types of literary texts and genres; 2) understand complex meanings in a text, whether explicit or implicit; 3) discern the main synchronic and diachronic phases of the historical-literary development of the modern and contemporary Italian literary tradition.

Learning outcomes
The course on Italian Literature and European Canon, which is part of the Master degree in Modern Languages for International Communication and Cooperation, aims to build a solid knowledge of the Italian Literature and its exchanges and dynamical interactions with the main European literatures; starting from the socio- and meta-linguistic knowledge of communication, thanks to the familiarity with at least two European languages. The curriculum “European languages, literatures and cultures” focusses onto the teaching aspects through lectures and practicals that increase the skills necessary to a foreign language and literature teacher (within national and international schools), as well as teaching Italian language and literature abroad.
Within this framework, the teaching will aim to provide the students with the critical and methodological skills for a) a critical analysis of the ideological and socio-cultural content of the texts; b) contextualise the authors within the historical-cultural framework; c) distinguish among the main; 3) link and compare the Italian literary tradition with the cultures of other European countries, with a focus on the XXth century

Course contents
The influence of Dante’s work and figure on the literary culture of the Twentieth Century.

The course starts from the Divine Comedy as a fundamental paradigm of the contemporary imagery, to explore a complex network of related literary questions and interpretations from the major European cultures. From Croce’s La poesia di Dante (1921), which marks a turning point in the literary criticism of Dante, to the essays by Eliot and Auerbach, the modern, but accepted, view of Dante will be discussed in the framework of the new philology, from Barbi to Malato, and the multiple views between criticism, exegesis and theory, from Contini to Sasso.
Although the program will focus on the reception of Dante, it will also include a direct approach to the Comedy, by reading a selection of Canti, which will be analyzed through specific seminars.
The students will benefit from being exposed to the core of the Italian literature and appreciate its contribution to the establishment of the Italian cultural identity, as well as the impact of the different international approaches converging into a European Canon. In particular they will understand the value of Dante as a champion of the Weltliteratur as well as the bearer of a complex and articulated ethical-political identity, which may be worth to rediscover in our times.

Text Books
BENEDETTO CROCE, La poesia di Dante, Bari, Laterza, 1921 (https://warburg.sas.ac.uk/pdf/enb2060b2449119.pdf).
In addition: Edizione critica a cura di Giorgio Inglese, Nota al testo di Gennaro Sasso, Edizione nazionale delle Opere di Benedetto Croce, Napoli, Bibliopolis, 2021
T.S. ELIOT, Scritti su Dante, by Roberto Sanesi; translation by Vittorio Di Giuro, Giovanni Vidali and Gloria Rivolta, afterword by Giovanni Vidali, Milano, Bompiani, 4ª ed.: 2016 (1ª ed. 1994).
Osip MANDEL’ŠTAM, Conversazione su Dante, a cura di Serena Vitale, Milano, Adelphi, 2021
ERICH AUERBACH, Studi su Dante, preface by Dante Della Terza, translation by Maria Luisa De Pieri Bonino and Dante Della Terza, Milano, Feltrinelli, 2017.

Critical bibliography:
Pro e contro Dante, ed. by Emma Giammattei, writings of E. Giammattei, E. Bufacchi, N. Ruggiero, Roma, Treccani, 2021.
B. Croce, Discorsi di Oxford. Antistoricismo e "Difesa della poesia", Con un saggio di G. Sasso; A cura di E. Giammattei, Roma, Istituto dell’Enciclopedia Italiana, 2023

Further indications on relevant chapters from the following books will be given during the course:
GIANFRANCO CONTINI, Un' idea di Dante: saggi danteschi, Torino, Einaudi, 3ª rist. 2007 (1ª ed. 1976).

ENRICO MALATO, Dante, Roma, Salerno, 2017.

GENNARO SASSO, Le autobiografie di Dante, Napoli, Bibliopolis, 2008.

As a reference text for the Divine Comedy we suggest the Meridiani Mondadori Edition, with the comment by ANNA MARIA CHIAVACCI LEONARDI.

Assessment methods
Oral Examination
The final evaluation will consist of an oral exam, where the candidate will have to answer questions on the main points discussed through the course, analyse specific texts and be able to place the biographic and intellectual profiles of the authors within the correct historical-cultural framework.
Evaluation criteria
• reading and comprehension of the literary text
• analysis of the historical-cultural context of the literary works and trends
• critical thinking
• communication abilities

Ultimo aggiornamento: 19.3.2024 ore 12:12

Menù del Dipartimento
Menù rapido
Menù principale
Conformità agli standard

XHTML 1.0CSS 3 | Conforme alle linee guida per l'accessibilità ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/24 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti