MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            
Dipartimento di
Scienze umanistiche

Servizio LePrE
Informazioni in tempo reale su orari delle Lezioni, Programmi di studio e appelli d'Esame

Versione stampabile

Letterature dei paesi di lingua inglese, con laboratorio didattico
Corso di Laurea in Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale (Laurea magistrale)
SSD: L-LIN/10
Docenti: Tommaso D'Amico, Paola Di Gennaro
Anno Accademico 2019/2020

 

Versione italiana

Prerequisiti
Conoscenza della lingua inglese pari a un livello B2. Conoscenza dei periodi letterari precedenti. Fondamenti di analisi del testo.

Laboratorio Didattico: Consolidata conoscenza delle principali dinamiche della storia e della letteratura dei paesi di lingua inglese. Consolidate capacità di analisi del testo. Consolidate conoscenze di elementi di metrica e retorica. Livello avanzato di conoscenza della lingua inglese.

Obiettivi
Al fine di promuovere una buona capacità di analisi storico-critica di testi letterari in lingua inglese, il corso si propone di percorrere un periodo fondamentale nell’evoluzione della poesia e della sensibilità inglese nell’epoca del grande barocco europeo. Saranno letti e commentati alcuni tra i componimenti più rappresentativi dei poeti che epoche successive raggrupparono sotto l’etichetta di Metafisici – personalità in realtà assai diverse tra loro, anche se tutte contrassegnate da una affascinante ricerca nel campo del linguaggio e dell’esplorazione della sensibilità, sia nell’amore sensuale e profano, sia in quello religioso e trascendente.

Il laboratorio didattico: ha l’obiettivo di avviare lo studente all’acquisizione delle competenze necessarie per l’insegnamento della letteratura dei paesi di lingua inglese, attraverso l’introduzione alle principali metodologie, agli approcci e agli orientamenti più recenti dell’insegnamento di ambito letterario, e attraverso la progettazione di percorsi didattici con l’uso delle tecnologie digitali. Le lezioni laboratoriali verteranno sulla programmazione per competenze con unità di apprendimento costruite con obiettivi, metodi, tempi, strumenti, valutazione, sulla base di esempi concreti di esperienze didattiche nel mondo scolastico attuale messe a confronto all’interno del gruppo.

Contenuto
Il corso ripercorrerà la stagione della cosiddetta poesia metafisica – termine tardosettecentesco per raggruppare un gruppo di geniali poeti fioriti durante i primi tre quarti del secolo precedente, che pur alquanto diversi tra loro costituiscono nel loro insieme la risposta inglese, originale e affascinante, alla stagione del grande barocco europeo. Stilisticamente audaci e innovativi, alle prese con una lingua che poco prima di loro la generazione di Shakespeare aveva portato a vertici di opulenza e fertilità, essi si dedicarono principalmente all’esplorazione di due passioni umane, quella amorosa e quella religiosa, con una intensità e con una inventività che le epoche successive tennero a limitare e a ridimensionare.
Il corso metterà a fuoco opere di coloro che possono essere considerati gli esponenti più eminenti di questa scuola, John Donne, George Herbert, Thomas Carew, Anne Bradstreet, Richard Crashaw, Abraham Cowley, Andrew Marvell, Henry Vaughan, John Wilmot Earl of Rochester.

Laboratorio Didattico: Il corso ha come oggetto di studio i fondamentali strumenti utili all’insegnamento della letteratura dei paesi di lingua inglese. Argomenti essenziali sono: programmazione per competenze, progettazione di unità di apprendimento, metodologie d’insegnamento e apprendimento, strumenti critici.

Testi adottati
Metaphysical Poetry, Edited with introduction and notes by Colin Barrow (Penguin Books). Da questa antologia verranno studiati i n particolare I componimenti alle pagine 4.5,9,14,18,23,28.29,30,35,37, 67 (2), 68,69(2),76,78,85,100,135,136,144,151,165,166,171,191,192,198,220, 228, 243,249,252.
Traduzioni in italiano di alcuni sono in R. Sanesi, Poeti metafisici inglesi. Testo a fronte (Poeti della Fenice, 1990).
Letture critiche verranno indicate durante il corso. Cenni sugli autori e sul periodo, da ricavare in una Storia della Letteratura Inglese a scelta dello studente.


Laboratorio Didattico: Un testo a scelta tra:
- Giusti, S., Didattica della letteratura 2.0, Roma, Carocci, 2015.
- Langella, G. (a cura di), La didattica delle letterature nella scuola delle competenze, Pisa, Edizioni ETS, 2014.
- Luperini, R., Insegnare la letteratura oggi, San Cesario di Lecce, Manni, 2013.
Altro materiale verrà fornito dalla docente durante le lezioni.

Metodo di insegnamento
Le lezioni si svolgeranno in italiano e fin dall’inizio si forniranno agli studenti indicazioni di letture integrative e fotocopie di testi di varia natura che verranno commentati in aula. I frequentanti saranno invitati a dialogare con il docente e a intervenire con relazioni su argomenti relativi al corso. Sarà indispensabile tuttavia provvedersi sin dall’inizio del testo con i componimenti da analizzare.

Il laboratorio didattico è articolato in 18 ore di lezione di didattica frontale e laboratoriale.
La frequenza è fortemente consigliata. Gli studenti non frequentanti sono invitati a mettersi in contatto per tempo con la docente, in modo da potere concordare letture e attività con cui integrare il programma.

Metodo di valutazione
L’esame prevede un colloquio orale in cui il candidato dovrà dimostrare di conoscere attraverso una esposizione ben articolata e con un linguaggio pertinente le tematiche trattate durante il corso e di sapere rendere conto dei contenuti e dei problemi critici e interpretativi relative ai testi studiati.

Il laboratorio didattico: Esame orale sui contenuti del corso e presentazione di una unità di apprendimento.

 

English version

Prerequisites
B2 level of English. Familiarity with the preceding literary periods. Basic knowledge of discourse analysis.


The didactic workshop: Good knowledge of the main aspects of the literature of English-speaking countries. Advanced ability in texts analysis. Good knowledge of metric and rhetoric elements. Advanced level of English.

Learning outcomes
In order to teach how to read English literary productions from an historical and a critical standpoint, the course will roam through a season which was particularly important in the evolution of the English poetry and sensibility in the great European Baroque Age. That means reading and commenting some of the most relevant compositions of those poets whom later ages would call Metaphysical – very different personalities in fact, although treading new ways in language and sensitivity, both in sexual, profane love and in the sublime religious ecstasy.

The didactic workshop: aims at the acquisition of the key competences necessary for teaching the literature of English-speaking countries, thanks to the introduction of the most recent methods and approaches in the teaching of literature, and thanks to the planning of learning projects using digital resources. The workshop activities will be focused on planning learning units that include key competences, aims, methods, tools, assessment, and that are based on practical examples in today’s school world discussed within the group.

Course contents
In the late Eighteen Century the term Metaphysical was used to label a group of outstanding poets who had lived in the first three quarters of the previous century. With different personalities, as a group they are the English and very original equivalent of the great European baroque sensibility. Stylistically daring and enterprising, they stretched the scope of the richness and even extravagance of the Elizabethans’s language of poetry, their main subject being mainly profane, sensual love and its antithesis, the sublime love of God and religion, with an intensity that succeeding ages backed from and even tried to tune down. Emphasis will be given to the major representatives of this “school”, namely John Donne, George Herbert, Thomas Carew, Anne Bradstreet, Richard Crashaw, Abraham Cowley, Andrew Marvell, Henry Vaughan, John Wilmot Earl of Rochester.


The didactic workshop: The course focuses on the fundamental tools that should be used for teaching the literature of English-speaking countries. Fundamental topics are: planning with key competences, preparing unit plans, teaching and learning methodologies, critical lenses.

Text Books
Metaphysical Poetry, Edited with introduction and notes by Colin Barrow (Penguin Books). Poems at page 4.5,9,14,18,23,28.29,30,35,37, 67 (2), 68,69(2),76,78,85,100,135,136,144,151,165,166,171,191,192,198,220, 228,243,249,252.
Italian translations of some in R. Sanesi, Poeti metafisici inglesi. Testo a fronte (Poeti della Fenice, 1990).
Critical essays will be pointed out during the course. Background information on the poets and their period in any good History of the English Literature (student’s choice).

One of the following texts:
- Giusti, S., Didattica della letteratura 2.0, Roma, Carocci, 2015.
- Langella, G. (ed.), La didattica delle letterature nella scuola delle competenze, Pisa, Edizioni ETS, 2014.
- Luperini, R., Insegnare la letteratura oggi, San Cesario di Lecce, Manni, 2013.
Additional materials will be made available during the course.

Teaching methods
Lectures will be held in Italian and students will be given indications of additional readings and photocopies of texts to be commented in class. Attending students will be invited to talk with the professor and to intervene with reports on topics relating to the course. All students must have at all time the text with the poems that will be discussed.

The didactic workshop consists of 18 hours of frontal and teaching laboratories.
Attendance is warmly recommended. Non-attending students are asked to contact the lectures in due time in order to arrange supplementary reading and activities.

Assessment methods
The examination will be an oral interview in which the candidate will have to prove, through a well-articulated presentation and fit language, his/her knowledge of the topics covered during the course. He/she will give an account of the contents and critical and interpretative problems related to the texts studied.

Oral exam on the course contents and presentation of a unit plan.

 


Nota bene: per verificare la validità dei programmi degli anni accademici precedenti controllare su LePrE, nella scheda del singolo corso, le note presenti nelle sezioni orari di ricevimento e/o appelli di esame.
 

Ultimo aggiornamento: 17.10.2019 ore 16:58

© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0