Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Dipartimento di Scienze umanistiche

 

Tecniche del restauro: Manufatti in materiali sintetici lavorati, assemblati e/o dipinti
Corso di Laurea in Conservazione e restauro dei Beni Culturali (Laurea magistrale interdipartimentale)
CFU: 9
SSD: N.D.
Docente: Annadele Aprile

Anno Accademico 2022/2023

 

Versione italiana
 

Prerequisiti
Aver sostenuto i precedenti laboratori
 

Obiettivi
Il quinto anno è incentrato sulla conoscenza approfondita delle tecniche di intervento minimo, sulla sperimentazione di nuove tecnologie e l’uso di polimeri innovativi.
Lo scopo finale è di far progettare e realizzare agli Studenti, in maniera autonoma, un intervento di restauro.
 

Contenuto
Il percorso didattico previsto per il Laboratorio V, per la parte riguardante i “Manufatti dipinti su supporto tessile e i manufatti in materiali sintetici lavorati assemblati o dipinti”, ha una durata di 120 ore, durante le quali sono approfondite le moderne tecniche utili a limitare gli interventi di foderatura. A tale scopo si sperimentano svariati sistemi di riavvicinamento dei bordi delle lacerazioni nonché i fissaggi con i recenti polimeri termoplastici e, infine, i sostegni di tali interventi con metodi non invasivi. Durante il corso sono analizzate le problematiche conseguenti ai vari sistemi di foderatura e viene inoltre approfondita la foderatura a freddo, nelle sue numerose applicazioni. Il corso si conclude con la sperimentazione delle tecniche di sottovuoto sia nelle operazioni di consolidamento e recupero della planarità e sia per quelle relative agli interventi di foderatura e di strip-lining.
 

Testi adottati
V.R. MEHRA, Foderatura a freddo, Firenze, 2004.
L. ORATA, Tagli e strappi nei dipinti su tela, Firenze, Nardini Editore, 2010.
A.A.V.V. Intervento in situ e manutenzione programmata. Il gonfalone processionale di Palazzo Abatellis Nardini editore.
H. ALTHÖFER, Il restauro delle opere d’arte moderne e contemporanee, Ed. Nardini , Firenze.
G. C. SCICOLONE, Il restauro dei dipinti contemporanei, Ed. Nardini, Firenze
 

Metodo di insegnamento
Lezioni di introdizione teoriche
Applicazione pratica delle nozioni e delle metodologie presentate durante di lezione teorica
 

Metodo di valutazione
Prova orale
Prova pratica
La valutazione avviene in due fasi:
a. prova intermedia di carattere teorico (con votazione espressa in trentesimi);
b. completamento delle attività pratico-laboratoriali (450 ore annuali per ciascun PFP attivato), con votazione espressa in trentesimi, relative alle capacità pratiche e applicative degli allievi.
La votazione in trentesimi, prevista per le due fasi dell’esame viene definita tenendo conto degli indicatori di Dublino, (D1- D5). Il voto finale sarà espressione della media relativa alla capacità di analisi critica, alla conoscenza e comunicazione dei contenuti e alle capacità pratico-applicative svolte per le attività di restauro.
 

 

English version
 

Prerequisites
Having supported previous workshops
 

Learning outcomes
The fifth year focuses on in-depth knowledge of minimal intervention techniques, on experimentation with new technologies and the use of innovative polymers.
The ultimate goal is to let students design and build, independently, a restoration intervention.
 

Course contents
The didactic path foreseen for the Laboratory V, for the part concerning the "Artifacts painted on textile support and the manufactured or assembled synthetic materials manufactured items", lasts 120 hours, during which the modern techniques useful for limiting lining operations. To this end, various systems for re-approaching the edges of the lacerations as well as the fixings with recent thermoplastic polymers and, finally, the supports for these interventions with non-invasive methods are tested. During the course, the problems resulting from the various lining systems are analyzed and the cold lining, in its numerous applications, is also studied in depth. The course ends with the testing of vacuum techniques both in the consolidation and recovery of flatness operations and for those relating to the lining and strip-lining operations.
 

Text Books
V.R. MEHRA, Foderatura a freddo, Firenze, 2004.
L. ORATA, Tagli e strappi nei dipinti su tela, Firenze, Nardini Editore, 2010.
A.A.V.V. Intervento in situ e manutenzione programmata. Il gonfalone processionale di Palazzo Abatellis Nardini editore.
H. ALTHÖFER, Il restauro delle opere d’arte moderne e contemporanee, Ed. Nardini , Firenze.
G. C. SCICOLONE, Il restauro dei dipinti contemporanei, Ed. Nardini, Firenze
 

Teaching methods
Theoretical introductory lessons
Practical application of the notions and methods presented during the theoretical lesson
 

Assessment methods
Oral Examination
Assessment Of Practical Skills
The evaluation takes place in two stages:
A. intermediate theoretical exam (with a mark out of thirty);
B. completion of the practical-laboratory activities (450 hours per year for each activated PFP), with a mark out of thirty, relating to the practical and applicative skills of the students.
The mark out of thirty, provided for the two stages of the exam, is defined taking into account the Dublin indicators, (D1-D5). The final grade will be an expression of the average relative to the ability of critical analysis, knowledge and communication of the contents and the practical-applicative skills carried out for the restoration activities.
 

 


Nota bene: per verificare la validità dei programmi degli anni accademici precedenti controllare su LePrE, nella scheda del singolo corso, le note presenti nelle sezioni orari di ricevimento e/o appelli di esame.
 

 

Ultimo aggiornamento: 5.7.2022 ore 19:25

 

© 2004/24 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
www.unisob.na.it