UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Dipartimento di Scienze umanistiche
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Corso di laurea magistrale in
Digital Humanities. Beni culturali e materie letterarie

a.a. 2022/23

Prospettive occupazionali

Esperto in gestione digitale di risorse culturali

Funzione in un contesto di lavoro:
Questa figura professionale pu˛ essere associata alle funzioni di: Digital publishing expert; Digital library specialist; Metadata specialist; Data curator; Multimedia object specialist; Knowledge organizer; Knowledge engineer.
In particolare i principali compiti che la figura professionale pu˛ svolgere sono:
- governare l'intera filiera che qualifica il ciclo vitale delle risorse culturali (produzione, conservazione, manipolazione, disseminazione e accesso), lavorando con gli sviluppatori software;
- realizzare progetti nel settore della valorizzazione di risorse culturali, conoscendo gli standard di pertinenza (linguaggi, vocabolari, ontologie);
- disseminare collezioni culturali anche eterogenee in formato e tipo, con la consapevolezza delle metodologie di accesso ai contenuti;
- definire i metodi e gli strumenti per l'adeguata preservazione di risorse culturali, al fine della conservazione sul lungo periodo di oggetti digitali;
- gestire il sapere, trasmesso attraverso tutta la documentazione di un sistema informativo, in organizzazioni, enti, aziende e istituti per valorizzare al massimo il potere espressivo e conoscitivo dei dati, sapendo estrarre informazione e organizzare adeguatamente la conoscenza.

Competenze associate alla funzione:
Le competenze associate alla funzione sono:
- competenze avanzate nell'ambito della gestione digitale (creazione, preservazione, metadatazione, disseminazione e accesso) di risorse culturali (tanto nel settore pubblico quanto nel settore privato);
- competenze avanzate nell'uso dei vocabolari controllati per la descrizione del patrimonio culturale;
- competenze avanzate nell'ideazione e produzione di risorse multimediali di dominio culturale;
- competenze avanzate nella rappresentazione ed estrazione di conoscenza dai dati in aziende, enti e istituzioni. In particolare conoscitore di ontologie e web semantico;
- competenze avanzate nell'organizzazione della conoscenza estratta da dati e documenti posseduti da organizzazioni, aziende, enti, istituzioni pubbliche e private.

Sbocchi occupazionali:
- biblioteche, musei, istituzioni culturali;
- enti pubblici o privati che operano per la valorizzazione del patrimonio culturale, materiale o immateriale;
- organizzazioni, ditte, aziende ed enti che hanno necessitÓ di gestire un sistema informativo.
- aziende che operano nel settore dell'editoria digitale;
- libera professione nel contesto della manipolazione di oggetti culturali.

Animatore digitale in ambito scolastico ed extrascolastico

Funzione in un contesto di lavoro:
Le funzioni svolte dalla figura professionale di "Animatore digitale" contemplano la messa a punto e la realizzazione di significativi e validi interventi e percorsi di consulenza, coordinamento, supervisione e progettazione educativa per ci˛ che concerne la diffusione dell'innovazione digitale e tecnologica a scuola.
Tali funzioni sono in particolare quelle di:
- individuare e realizzare soluzioni, proposte e percorsi sostenibili relativi a: digitalizzazione dei servizi (sito web, posta elettronica, registro elettronico); ambienti di apprendimento (ambienti fisici aumentati dalla tecnologia, ambienti online e piattaforme, ambienti per gli studenti con bisogni speciali); piattaforme applicative che permettono l'erogazione della didattica e dei contenuti in modalitÓ e-learning; strumenti di collaborazione e team working; l'utilizzo di dispositivi individuali a scuola (Bring Your Own Device); l'utilizzo di prodotti dell'editoria digitale e contenuti didattici digitali;
- organizzare workshop e altre attivitÓ, anche strutturate, sui temi della digitalizzazione della scuola, anche attraverso momenti formativi aperti alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa;
- individuare e realizzare soluzioni innovative metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all'interno degli ambienti della scuola (es. uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si Ŕ dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli studenti), coerenti con l'analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attivitÓ di assistenza tecnica condotta da altre figure.

Competenze associate alla funzione:
Le competenze associate alla funzione sono:
- utilizzo di software per la didattica e di piattaforme digitali
- costruzione di curricula digitali e per il digitale;
- sviluppo del pensiero computazionale (coding; coding unplugged, robotica educativa);
- promozione di risorse educative aperte (OER) e costruzione di contenuti digitali;
- collaborazione e comunicazione in rete (dalle piattaforme digitali scolastiche alle comunitÓ virtuali di pratica e di ricerca).

Sbocchi occupazionali:
- staff scolastici e gruppi di lavoro, con operatori della scuola, dirigenti, DSGA, per la realizzazione di soluzioni innovative metodologiche e tecnologiche per l'utilizzo del digitale;
- enti pubblici e privati nel settore dei Beni Culturali materiali e immateriali;
- libera professione nel settore dell'innovazione digitale.
I laureati potranno conseguire i crediti sufficienti previsti dalla legislazione vigente per partecipare alle prove di ammissione per i percorsi di formazione per l'insegnamento secondario della storia dell'arte e delle materie letterarie.

Men¨ della FacoltÓ
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 3 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/23 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti