Job Placement e Stage studenti
Area Job Placement

I laureati e la disabilitÓ

L'Ufficio Job Placement, in collaborazione con l'Ufficio di Ateneo per le attivitÓ di studenti con disabilitÓ - SAAD, nell'ambito delle attivitÓ di formazione e di orientamento al lavoro, promuove iniziative a favore dei laureati con disabilitÓ dell'Ateneo.

In questa ottica, l'Ufficio Job Placement fornisce:
- colloqui e consulenze di orientamento;
- supporto alla redazione del curriculum vitae;
- aggiornamento del profilo dell'utente presente nella banca dati Job (descrizione abilitÓ e competenze);
- bilancio delle competenze;
- informazioni sulle misure finalizzate a rimuovere gli ostacoli e ad incentivare l'accesso delle persone con disabilitÓ al lavoro (collocamento mirato);
- raccordo con gli attori del mondo del lavoro per facilitarne l'inserimento lavorativo;
- monitoraggio occupazionale.

In particolare, si concentra l'attenzione sul collocamento mirato, inteso come il complesso degli "strumenti che permettono di valutare adeguatamente le persone con disabilitÓ nelle loro capacitÓ lavorative e di inserirle nel posto adatto, attraverso analisi di posti di lavoro, forme di sostegno, azioni positive e soluzioni dei problemi connessi con gli ambienti, gli strumenti e le relazioni interpersonali sui luoghi di lavoro e di relazione" (art. 2 della legge n. 68 del 1999).

Il collocamento mirato consente l'assunzione dei lavoratori appartenenti a categorie protette da parte delle aziende che presentano i requisiti previsti dalla legge n. 68 del 1999.

L'assunzione di tale tipologia di lavoratori pu˛ avvenire attraverso i Centri per l'Impiego territoriali secondo due modalitÓ: la chiamata nominativa, che prevede la possibilitÓ per il datore di lavoro di individuare la persona da inserire, oppure la chiamata numerica, sulla base di liste costituite presso i Centri per l'impiego, secondo quanto disposto dall'art. 6 della legge n. 68 del 1999, che provvedono ad inviare all'azienda la persona da assumere sulla base di graduatorie precostituite.

Inoltre, la stessa legge 68/1999 prevede incentivi alle aziende per l'assunzione di disabili con contratti a tempo indeterminato. Sono beneficiari di tale misura:
- i datori di lavoro privati, soggetti o meno all'obbligo di assunzione stipulanti convenzioni con il servizio per l'impiego;
- le cooperative sociali e i consorzi istituti in base alla legge 8 novembre 1991, n. 381;
- le organizzazioni di volontariato di cui all'art. 11 della legge n. 68/1999.

Riferimenti normativi e informativi in materia di disabilitÓ

- Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilitÓ;
- Strategia europea sulla disabilitÓ 2010-2020;
- Legge 9 gennaio 2004, n. 4, (G.U. n. 13 del 17 gennaio 2004) Disposizione per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici;
- Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 9 Aprile 2001;
- Legge 7 dicembre 2000, n. 383. Disciplina delle associazioni di promozione sociale;
- Legge 8 novembre 2000, n. 328. Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali;
- Legge 12 marzo 1999, n. 68 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 68 del 23 marzo 1999 - Supplemento Ordinario n. 57;
- Legge 28 gennaio 1999, n. 17 (G.U. n. 26 del 2-2-1999): Integrazione e modifica della legge - quadro 5 febbraio 1992, n. 104, per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate;
- Legge 21 maggio 1998, n. 162. Modifiche alla legge 5 febbraio 1992, n.104, concernenti misure di sostegno in favore di persone con handicap grave;
- Legge regionale 6 aprile 1995, n. 15. Modifiche ed integrazione alla L.R. 23 dicembre 1986, n. 41, concernente - interventi per favorir il funzionamento degli organi e delle strutture delle associazioni che perseguono la tutela e la promozione sociale dei cittadini mutilati, invalidi ed handicappati;
- Legge - quadro 5 febbraio 1992, n. 104 (pubblicata nella Gazz. Uff. 17 1992, 39), per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate;
- Legge n. 10 del 5 marzo 1990. Provvedimenti a favore dei non vedenti in materia di trasporto pubblico sul territorio regionale;
- Legge n.30 del 26 aprile 1985. Nuova normativa del diritto allo studio;
- Legge n. 11 del 15 marzo 1984. Norme per la prevenzione, cura e riabilitazione degli handicaps e per l'inserimento nella vita sociale.

© 2004/18 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0