SOT
Servizio di Orientamento e Tutorato di Ateneo

Incontri formativi, PCTO, orientamento narrativo

Attività che simulano la didattica, tradizionale e laboratoriale, dei diversi Corsi di studio, condotte dal corpo docente e dai ricercatori UNISOB e rivolte a un numero programmato di studenti, al fine di favorire il dialogo e il confronto fra i partecipanti, stimolando la riflessione su attitudini, motivazioni, competenze maturate e da maturare.

UNISOB BOOTCAMP 2021/2022
Preparati per la Maturità e per l'Università con le lezioni del Suor Orsola Benincasa

Un programma di allenamento formativo intensivo che UNISOB ha pensato per chi è alle prese con la Maturità e, allo stesso tempo, con la scelta degli studi dopo il diploma.

Lezioni a piccolo gruppo tenute da docenti e ricercatori universitari, didattica interattiva, esercitazioni: le discipline sono state scelte per consentire di approfondire i principali argomenti oggetto dell'Esame di Stato ma anche per entrare in contatto con tematiche utili a scegliere e affrontare al meglio il percorso universitario. Le attività si svolgeranno in modalità online.

Gli studenti possono aderire individualmente ma le attività possono anche entrare a far parte di specifiche convenzioni con gli istituti del territorio nell'ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l'Orientamento.

La partecipazione a un intero ciclo di lezioni garantisce l'attribuzione di 5 punti bonus in graduatoria per l'ammissione al corrispondente Corso di studi UNISOB per l'a.a. 2022/23.

Per il Corso di studi in Giurisprudenza

Ciclo "Diritti e confini nell'Europa della crisi"

Il confine rappresenta un elemento costitutivo per le categorie del diritto: basti pensare alla proprietà, per il diritto civile, o alle città stato, per il diritto pubblico.

Oggi la crisi profonda che le istituzioni contemporanee stanno attraversando sollecita in modo ineludibile il pensiero dei giuristi intorno all'effettivo superamento del concetto di confine tradizionalmente inteso quale linea - naturale, ma più spesso artificiale - volta a delimitare l'estensione della sovranità di uno stato. L'emersione negli ultimi decenni di un "diritto globale sconfinato" non ha infatti impedito, se non addirittura propiziato, l'insorgere di nuovi confini, secondo la pericolosa dialettica che associa e oppone boundaries e borders.

Iscrizioni a questo collegamento.

Numero massimo di partecipanti: 250

Programma delle lezioni

mercoledì 6 aprile 2022, ore 15.30-17.00
«La cultura unisce il mondo». La circolazione dei beni culturali oltre i confini nazionali
| dott. Serena Stacca, ricercatore di Diritto Amministrativo
«La cultura unisce il mondo». È questo lo slogan che il Ministero della cultura sta diffondendo per sottolineare l'importanza della cultura al fine di superare i confini della realtà economica, sociale e politica. È possibile dare allo slogan un significato giuridico? A questa domanda si risponderà nella lezione, soffermandosi sugli istituti della circolazione del patrimonio storico-artistico, i quali, depurati da alcune incrostazioni, possono soddisfare l'interesse europeo allo sviluppo culturale.

venerdì 8 aprile 2022 ore 15.30-17.00
La green economy in uno scenario post-pandemico e di crisi internazionale
| Ph.D. Francesca Cappellieri, Ricercatore di Economia Aziendale
Negli ultimi anni la sensibilità verso il tema della sostenibilità è aumentata esponenzialmente, divenendo tema centrale nel dibattito politico nazionale ed internazionale.
L'emergenza sanitaria da CoViD-19 ha accelerato la transizione verso la green economy, alimentando uno sviluppo durevole e sostenibile che promuove la digitalizzazione, valorizza il capitale umano e tutela quello naturale.

giovedì 14 aprile 2022, ore 15.30-17.00
Le conseguenze della crisi europea sul mercato digitale europeo: prospettive di regolamentazione della sostenibilità tecnologica
| Ph.D. Avv. Maria Cristina Gaeta, Ricercatore di Diritto privato
La crisi europea ha avuto un forte impatto sul mercato digitale europeo, anche in termini di sostenibilità tecnologica. Al giorno d'oggi emerge sempre più chiaramente la necessità di regolamentare le nuove tecnologie al fine di prevenire danni alla salute e al benessere degli esseri umani e, più in generale, al nostro pianeta.

martedì 19 aprile 2022, ore 15.30-17.00
Ruolo e limiti delle Organizzazioni internazionali (ONU, UE) nella gestione delle crisi internazionali
| dott. Andrea Bianco, cultore della materia di Diritto internazionale e dell'Unione Europea
Illustreremo brevemente le principali caratteristiche della comunità internazionale, dei suoi attori e delle norme che la governano, per poi analizzare l'istituto dell'uso della forza nel diritto internazionale, con specifico riguardo al divieto sancito dall'art. 2 della Carta delle Nazioni Unite. Verranno poi esaminate le eccezioni a tale divieto, ossia la legittima difesa, e l'intervento armato del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, disciplinato dal Capo VII della Carta di San Francisco, anche con riguardo al ruolo delle Organizzazioni Regionali.
Alla luce di tali premesse si procederà a esaminare dal punto di vista del diritto internazionale la crisi russo-ucraina in corso.

giovedì 21 aprile 2022, ore 15.30-17.00
Le colonne d'Ercole dell'Europa: rotte, approdi e tabù di un'Unione tra diversi
| prof. Serena Sileoni, associato di Diritto costituzionale
La pandemia prima e l'invasione russa dell'Ucraina poi rappresentano due momenti di passaggio per le istituzioni europea. Chiamata a rispondere a sfide che mai avrebbe immaginato di doversi sobbarcare, l'Unione europea si trova a dover cambiare strumenti e metodi e obiettivi di governo. Si tratterà solo di un aggiustamento della sua veste o sarà necessario confezionarne una nuova?

mercoledì 27 aprile 2022, ore 15.30-17.00
La dematerializzazione dei servizi per l'impiego tra opportunità e inclusione sociale
| Ph.D. Avv. Alessia Palladino, Funzionario amministrativo presso la Regione Campania
Il processo di digitalizzazione e dematerializzazione dei servizi pubblici è ormai in forte crescita da oltre un decennio, e la crisi causata dalla pandemia da CoViD-19 non ha fatto altro che accelerare questa transizione; la fruizione dei servizi digitali produce notevoli vantaggi per i cittadini, giacché consente maggiore accessibilità, trasparenza ed immediatezza dei servizi. Tra questi, i servizi per favorire l'impiego e l'inclusione sociale in Italia e in Europa hanno subito un'importante evoluzione.

Per il Corso di studi in Scienze della comunicazione

Ciclo "La sostenibile consapevolezza del comunicare"

Per iscriversi, cliccare su questo collegamento.

Numero massimo di partecipanti: 250

Programma delle lezioni

lunedì 4 aprile 2022, ore 15.30-17.00
Il naming: la scelta dei nomi dei brand, tra idea ed emozione
- dott. Michelangelo Iossa, docente di Teorie e Tecniche di Branding e Communication Management
Nel mondo esistono circa 300 milioni di aziende, un oceano di marchi. Possiamo distinguerli grazie ai loro nomi. Quali sono quelli che entrano nell'immaginario collettivo? Come nasce il nome di un brand? Cognomi dei fondatori, nomi 'di suggestione', acronimi, denominazioni di tipo 'associativo', nomi del tutto inventati: esistono molti modi per elaborare un naming di successo.

venerdì 8 aprile 2022, ore 15.30-17.00
Social media marketing e strategie di successo: dalle piattaforme social al Metaverso
- dott.ssa Noemi Calvino, stage Cdl in Comunicazione pubblica e d'impresa
I social fanno parte delle nostre vite e, oggigiorno, sono diventati strumenti indispensabili per la comunicazione di impresa. Facebook, Instragram, Tik Tok permettono alle imprese di creare strategie di successo e contenuti di valore per dialogare e coinvolgere i pubblici di riferimento. Ma quali sono gli strumenti che le imprese hanno a disposizione? Come si crea una strategia social? Cosa significa comunicare e fare social media marketing nel Metaverso?

lunedì 11 aprile 2022, ore 15.30-17.00
Costruire un sito e-commerce con Shopify
- dott. Quirino Picone, docente di Web Marketing
Durante la lezione analizzeremo i diversi aspetti della comunicazione interattiva dei nostri tempi, focalizzando l'attenzione sulla struttura di un sito web e di un e-commerce, attraverso l'utilizzo di Shopify, che è una delle piattaforme Software as a Service più diffuse al mondo.

venerdì 22 aprile 2022, ore 15.30-17.00
Comunicare la sostenibilità
- prof.ssa Alessandra Storlazzi, docente di Comunicazione di impresa
I processi di comunicazione nelle imprese coinvolgono diversi aspetti della gestione. Descriveremo i principali elementi della comunicazione di impresa con particolare focus sulla comunicazione della sostenibilità.

venerdì 29 aprile 2022, ore 15.30-17.00
Brandywood: la celebrazione del marchio nei film
- dott. Igor Scognamiglio, docente di Teorie e tecniche della comunicazione pubblicitaria
Il marchio rappresenta l'identità di un'organizzazione, pubblica o privata che sia. Al di là delle tipiche strategie di product placement che consentono di inserire prodotti commerciali nella scena di un film divenendo essi stessi protagonisti, in alcuni casi sono stati realizzati film che narrano la storia di alcuni brand. L'incontro sarà un percorso narrativo per analizzare come reale e finzione rafforzino la storia di un brand.

lunedì 2 maggio 2022, ore 15.30-17.00
Narrare un territorio: tra patrimoni, rappresentazioni e problematicità
- dott.ssa Anna D'Ascenzio, ricercatrice Unità di Ricerca sulle Topografie sociali - UNISOB
Analisi sociologica degli spazi urbani e periferici: tra vicoli e rioni, Gomorra e Un posto al sole. La lezione introdurrà alle procedure di produzione di verità attraverso il linguaggio audiovisivo; in particolare saranno esaminati frame di costruzione dei discorsi sugli spazi urbani/sociali.

Per i Corsi di studi in Scienze della formazione primaria e in Scienze dell'educazione

Ciclo "Le professioni educative formali e non formali"

Per iscriversi, cliccare su questo collegamento.

Numero massimo di partecipanti: 250

ATTENZIONE: La partecipazione a questo ciclo di lezioni non consente l'attribuzione di punteggi bonus: il test di ammissione al Corso di studi in Scienze della formazione primaria è infatti regolato da linee guida ministeriali e non prevede tale tipo di opportunità.

Programma delle lezioni

martedì 22 marzo 2022, ore 15.30-17.00
L'educazione: un processo complesso
| prof. Enricomaria Corbi, Direttore del Dipartimento di Scienze formative, psicologiche e della comunicazione
L'intervento ha come obiettivo di introdurre le studentesse e gli studenti al processo educativo alla luce di un'analisi storica del concetto e del dibattito pedagogico nostrano, focalizzato sui saperi della filosofia, della pedagogia e delle scienze dell'educazione.

venerdì 25 marzo 2022, ore 15.30-17.00
L'educazione non formale: il ruolo dell'educatore
| prof. Pascal Perillo, Presidente del CdS in Scienze dell'educazione
A partire dalla differenziazione teorico-pratica tra educazione formale e non formale, l'intervento ha l'obiettivo di illustrare il ruolo e i compiti dell'educatore professionale socio-pedagogico.

lunedì 28 marzo 2022, ore 15.30-17.00
I molteplici contesti professionali in cui agisce l'educatore: dal museo al carcere, dalla scuola alle comunità
| dott.ssa Martina Ercolano - dott.ssa Maria Romano - dott.ssa Monja Taraschi, ricercatori in Pedagogia generale e sociale
L'educatore, quale esperto dell'educazione non formale, agisce professionalmente in molteplici contesti, disseminati nei meandri del sociale. In particolare, l'incontro ha l'obiettivo di illustrare i compiti che l'educatore svolge nei contesti scolastici, nei servizi culturali e nei servizi socio-assistenziali.

giovedì 31 marzo 2022, ore 15.30-17.00
L'educazione non formale: il ruolo dell'educatore dei servizi educativi per l'infanzia
| prof. Fabrizio Chello, docente di Pedagogia generale e sociale
Tra i molteplici contesti in cui sono agite le pratiche educative non formali, i servizi per la prima e la seconda infanzia rivestono un ruolo strategico nella formazione dei bambini e delle bambine. Cosa differenzia questi servizi da quelli scolastici? Quale ruolo riveste l'educatore e a quali compiti adempie? Come progetta e attua i suoi interventi?

martedì 5 aprile 2022, ore 15.30-17.00
L'educazione formale: il ruolo dell'insegnante
| prof. Fernando Sarracino, docente di Didattica generale
"L'obiettivo della scuola non può essere quello di inseguire lo sviluppo di singole tecniche e competenze; piuttosto, è quello di formare saldamente ogni persona sul piano cognitivo e culturale, affinché possa affrontare positivamente l'incertezza e la mutevolezza degli scenari sociali e professionali, presenti e futuri" (Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d'istruzione). Tale obiettivo rimanda alla centralità dello sviluppo delle competenze degli insegnanti al fine di gestire situazioni didattiche complesse e saperi ed esperienze sempre più frammentari e disgiunti.

venerdì 8 aprile 2022, ore 15.30-17.00
L'educazione inclusiva a scuola: la collaborazione tra insegnanti e insegnanti di sostegno
| dott.ssa Daniela Manno, Ricercatore di Didattica e pedagogia speciale e Tutor del Corso di laurea in Scienze della formazione primaria
L'intervento ha l'obiettivo di introdurre gli studenti e le studentesse alle teorie e alle pratiche dell'educazione inclusiva a scuola, soffermandosi sulla necessaria e indispensabile collaborazione tra insegnanti e insegnanti di sostegno, individuando le differenze e le somiglianze tra i due ruoli.

Per il Corso di studi in Giurisprudenza

Ciclo "Diritto e innovazione digitale"

La pandemia ha evidenziato in tutta Europa l'enorme potenziale della digitalizzazione. L'innovazione e la tecnologia hanno invaso tutti i campi, sociali ed economici: le nuove frontiere dell'accesso alle informazioni, la fusione tra digitale e fisico ha determinato una profonda trasformazione dei diritti e dei doveri di ognuno di noi. Oggi le tecnologie digitali, quali le raccolte dati e l'intelligenza artificiale, sono utilizzate per tracciare ed analizzare problematiche relative a salute, ambiente e per svolgere attività giornaliere, quali orientarsi nel traffico o pagare un conto. Possono essere utilizzate per difendere o esercitare i diritti umani, ma possono anche essere usate per violarli, ad esempio monitorando i nostri movimenti, acquisti, conversazioni e comportamenti. Premesso che innovazione è scelta di adeguare le regole esistenti all'evoluzione della società umano, occorre verificare se in tale azione resti sempre al centro l'uomo, la sua libertà e la sua dignità.

Per iscriversi, cliccare su questo collegamento.

Numero massimo di partecipanti: 250

Programma delle lezioni

lunedì 15 novembre 2021, ore 15.30-17.00
Algoritmi e pubblica amministrazione
- dott. Serena Stacca, ricercatore di Diritto Amministrativo
Le amministrazioni pubbliche fanno ormai largo uso di strumenti digitali nell'esercizio delle proprie funzioni. In alcuni casi, le decisioni pubbliche coincidono con il risultato di un calcolo matematico, più o meno complesso, elaborato da un software. Si tratta delle ipotesi nelle quali le amministrazioni utilizzano i cosiddetti algoritmi. Sono gli stessi strumenti adoperati da Google per indirizzare le ricerche dell'utente in rete oppure da Facebook per individuare le preferenze dei singoli e fornire loro suggerimenti pubblicitari e/o relazionali. Con questi strumenti tuttavia le pubbliche amministrazioni non si limitano a influenzare la vita dei cittadini, bensì possono arrivare a limitarla.

giovedì 18 novembre 2021, ore 15.30-17.00
Circolazione dei veicoli a guida autonoma e responsabilità civile
- avv. Maria Cristina Gaeta, Postdoctoral Research Fellow, Ph.D. on the Regulation of Robotics and AI
È di estrema attualità il tema della responsabilità civile in relazione alla circolazione stradale dei veicoli a elevata automazione. In tale ambito appare considerevole l'impatto delle nuove tecnologie sulla regolamentazione dei modelli giuridici coinvolti ed evidente la necessità di intervenire per regolare tale fenomeno che entra sempre più a far parte delle attività della vita quotidiana.

lunedì 22 novembre 2021, ore 15.30-17.00
Piattaforme digitali e trasporti pubblici: verso una nuova mobilità urbana
- avv. Alessia Palladino, dottore di ricerca in Humanities and Technologies: an integrated research path - Diritto amministrativo
Le piattaforme digitali hanno rivoluzionato le relazioni sociali ed economiche, creando e diffondendo servizi innovativi a forte vocazione tecnologica. Il settore dei trasporti urbani è stato fortemente influenzato dalla "platform revolution": i nuovi servizi di trasporto (car sharing, carpooling, etc) consentono di spostarsi liberamente e più velocemente nel contesto urbano, ma richiedono garanzie e tutele. Esamineremo i vantaggi e le criticità connessi ai nuovi servizi di mobilità, per valutare il ruolo e le funzioni del decisore pubblico.

giovedì 25 novembre, ore 15.30-17.00
Il riciclaggio mediante monete virtuali: il caso dei bitcoin
- dott. Gaspare Jucan Sicignano, ricercatore di Diritto Penale
Il bitcoin rappresenta uno dei fenomeni più discussi degli ultimi anni. Si tratta di una moneta virtuale dalle potenzialità enormi, utilizzabile in maniera quasi istantanea, senza l'ausilio di alcun istituto finanziario. Negli ultimi anni il bitcoin si è diffuso a macchia d'olio e tutte le istituzioni finanziarie e governative del pianeta hanno lanciato l'allarme sul rischio di un suo utilizzo a fini di riciclaggio. Ci chiederemo se eventuali acquisti di bitcoin, con denaro di provenienza illecita, possano essere sanzionati dalla disciplina penalistica antiriciclaggio.

lunedì 29 novembre 2021, ore 15.30-17.00
Diritti on line: la lezione della pandemia
- prof. Serena Sileoni, associato di Diritto costituzionale
Spesso si parla di realtà virtuale come la trasposizione on line della nostra esistenza fisica. Dagli avatar alla posta elettronica, il mondo dei bit appare come lo specchio etereo del mondo degli atomi. Durante la pandemia, anche l'esercizio dei nostri diritti e doveri si è trasferito on line. Ma si tratta davvero di un parallelo possibile?

giovedì 2 dicembre 2021, ore 15.30-17.00
Reinventing Justice with Online Dispute Resolution (ODR)
- prof. Roberta Metafora, associato di Diritto processuale civile
Con l'acronimo ODR si intende l'insieme delle modalità di risoluzione delle liti tramite l'utilizzo di piattaforme digitali. Originariamente creato per aiutare le aziende di e-commerce a instaurare un rapporto di fiducia con i propri utenti, l'ODR viene ora integrato nei tribunali per ampliare l'accesso alla giustizia e ridurre i costi. Con l'espansione dell'intelligenza artificiale e dell'apprendimento automatico, l'ODR ha il potenziale per svolgere un ruolo importante nei sistemi giudiziari del futuro, ma ci sono ancora molte domande a cui è necessario rispondere.

Per il Corso di studi in Scienze dei beni culturali: turismo, arte, archeologia

Ciclo "Linguaggi e tecnologie digitali per la valorizzazione dei Beni Culturali"

Per iscriversi, cliccare su questo collegamento.

Numero massimo di partecipanti: 250

Programma delle lezioni

giovedì 25 novembre 2021, ore 15.30-17.00
Percorsi di archeologia
- prof. Vincenzo Franciosi, docente di Archeologia classica; dott.ssa Alessandra Avagliano, dottore di ricerca in Archeologia Classica
L'archeologia è la "scienza dell'antichità": lo studio delle testimonianze materiali, in cui il monumento diviene documento utile alla ricostruzione storica del passato. In questo incontro tratteremo dell'importanza dell'indagine storico-artistica per lo studio del mondo classico, del processo evolutivo dell'archeologia e dei suoi metodi d'indagine anche in rapporto alle più recenti applicazioni digitali.

martedì 30 novembre 2021, ore 15.30-17.00
Arte e turismo culturale
- dott.ssa Maria Luce Aroldo, dott. Matteo Borriello, dott. Alessio Mazza, dottori di ricerca in Humanities and Technologies: an integrated research path
A seguito delle problematiche Covid-19, l'intero comparto turistico ha dovuto ripensare aspetti e temi connessi alle dinamiche incoming, attraverso nuove strategie di comunicazione, fruizione e valorizzazione.
Partendo dalla definizione di "turismo culturale" analizzeremo brevemente lo sviluppo del fenomeno turistico, in particolare a Napoli e in Campania.
Con esempi virtuosi di settore, indagheremo i nuovi scenari per la corretta progettazione nel campo del turismo culturale.

giovedì 2 dicembre 2021, ore 15.30-17.00
Diagnostica dei Beni Culturali
- prof.ssa Paola Cennamo, docente di Biologia; dott. Giorgio Trojsi, docente di Tecnologie per i Beni Culturali
L'approccio integrato tra le discipline umanistiche e le metodologie scientifiche per lo studio e la caratterizzazione dei reperti consente di ottenere informazioni essenziali sulla provenienza, tecnologia di produzione, composizione, degrado e stato di conservazione dei manufatti. Saranno illustrati esempi di analisi microscopiche, chimico-fisiche, mineralogiche e molecolari applicate a contesti storico-artistici-archeologici e restaurativi.

giovedì 9 dicembre 2021, ore 15.30-17.00
Tecnologie per la digitalizzazione
- prof. Leopoldo Repola, laboratorio di Rilievo e rappresentazione digitale per l'analisi dei monumenti antichi; dott.ssa Roberta Presta, docente di Digitalizzazione e scansione del patrimonio culturale
Un'introduzione alle tecnologie per il rilievo 3D intese come strumenti di accesso ai nuovi linguaggi per la rappresentazione digitale, attraverso cui verificare inedite metodologie per l'analisi profonda dei monumenti e dei siti archeologici. Nell'incontro affronteremo i concetti di virtuale, modulazione e rappresentazione. Saranno trattati i concetti di modellazione numerico-reale, di modulazione parametrica, di prototipazione rapida e di realtà aumentata.

martedì 14 dicembre 2021, ore 15.30-17.00
Tecnologia e musealizzazione
- prof. Pierluigi Leone de Castris, Direttore Scuola Specializzazione Beni storici-artistici; dott. Roberto Montanari, docente di Tecnologie multimediali per i Beni Culturali
Realtà virtuale, realtà aumentata, digitalizzazione 2D e 3D: in che modo le tecnologie innovative possono supportare i processi di valorizzazione dei beni museali, nel rispetto della tradizione museografica e museologica? Un riferimento concreto verrà fatto al progetto mostre digitali UNISOB: la sua storia, la sua crescita e i casi applicativi.

giovedì 16 dicembre 2021, ore 15.30-17.00
Narrazione e linguaggi digitali
- dott.ssa Francesca Nicolais, laboratorio Ludolab
Gamification e Storytelling Digitale possono promuovere il coinvolgimento di un pubblico più ampio e diversificato verso i Beni Culturali. Illustreremo il caso di un gioco di escape room progettato per l'Opera italiana e valuteremo le implicazioni possibili in relazione allo sviluppo del turismo culturale.

Per il Corso di studi in Economia aziendale e Green Economy

Ciclo "Il ruolo delle aziende per la sostenibilità ambientale e sociale"

Per iscriversi, cliccare su questo collegamento.

Numero massimo di partecipanti: 250

Programma delle lezioni

mercoledì 2 marzo 2022, ore 15.30-17.00
Traiettorie aziendali nella prospettiva dello sviluppo sostenibile
- prof.ssa Alessandra Storlazzi, docente di Economia aziendale
Cosa si intende per sviluppo sostenibile e quali sono i 17 obiettivi che lo riguardano? Analizzeremo alcuni esempi di aziende che perseguono politiche e obiettivi di sviluppo sostenibile.

mercoledì 9 marzo 2022, ore 15.30-17.00
Green Economy e Green Marketing
- prof. Umberto Costantini, docente di Marketing strategico
Green Economy e Green Marketing devono procedere insieme per consentire alle aziende di svilupparsi in un'ottica di orientamento al cliente e al mercato, per un presente e un futuro sempre più coerenti con il rispetto della natura e degli esseri umani.

mercoledì 16 marzo 2022, ore 15.30-17.00
Come riconoscere un'azienda "verde" dal punto di vista del consumatore?
- prof. Michele Governatori, docente di Economia ambientale
Cosa si intende nel concreto per sostenibilità?
Come ci accorgiamo se un fornitore di beni o servizi è davvero "verde" o fa solo "greenwashing"?

mercoledì 23 marzo 2022, ore 15.30-17.00
Verso una nuova economia: l'economia circolare
- dott.ssa Paola Fiorentino, tutor Cdl in Economia aziendale e Green Economy
Le aziende hanno tradizionalmente estratto dall'ambiente naturale le materie prime necessarie per produrre beni che, al termine del loro uso, per un tempo più o meno breve, vengono smaltiti come rifiuto nell'ambiente stesso. E se re-immettessimo nel ciclo produttivo le materie prime "seconde"? Questa circolarità dell'economia è davvero possibile su scale rilevanti?

mercoledì 30 marzo 2022, ore 15.30-17.00
Il ruolo della fiscalità nell'era dell'economia circolare: la legge sugli sprechi alimentari e la sua evoluzione
- prof. Maria Pia Nastri, docente di Diritto tributario
In che modo lo Stato prova a indurre le aziende a impegnarsi verso modelli di business più sostenibili? La legge per la riduzione degli sprechi alimentari è stata recentemente modificata ampliando l'ambito oggettivo dei prodotti donabili, la fisionomia di una legge anti sprechi in senso ampio. Si tratta di un ottimo caso per evidenziare il rapporto tra gestione aziendale e contesto normativo, fondamentale per la transizione ecologica di cui abbiamo bisogno.

mercoledì 6 aprile 2022, ore 15.30-17.00
Le principali funzioni aziendali e le loro relazioni
- prof. Domenico Salvatore, docente di Organizzazione aziendale
I processi svolti nelle aziende per produrre beni o servizi che soddisfino i bisogni umani sono tantissimi. Un modo per classificarli è in base alla loro funzione, ad esempio funzione marketing, ricerca e sviluppo, produzione, gestione delle risorse umane. Simulando la gestione di un'azienda che offre servizi di risparmio energetico, discuteremo delle relazioni tra le scelte riguardanti le diverse funzioni.

Percorsi di orientamento narrativo

Percorsi formativi in cui le narrazioni sono intese sia come strumento di interpretazione della realtà esterna sia come spunto per dare una struttura e un ordine ri-conoscibili alla propria esperienza. In particolare, questi percorsi sperimentali si prefiggono l'obiettivo di favorire la promozione dell'empowerment personale, che si esplicita nella tensione al raggiungimento di obiettivi più specifici: prendere consapevolezza di sé a partire da alcune dimensioni fondamentali quali motivazioni, atteggiamenti verso il futuro, autoefficacia; stabilire una congruenza tra la propria immagine e gli obiettivi personali; sviluppare competenze trasversali; costruire un progetto personale con un relativo piano di azione per il futuro.

I percorsi di orientamento narrativo sono strutturati in moduli, di durata variabile e compresa fra un minimo di 12 e un massimo di 20 ore e rivolti a gruppi-classe di III, IV e V anno. Possono anche essere adottati come PCTO o PON.

Per segnalare la disponibilità del proprio Istituto scolastico a concordare e co-progettare un incontro di orientamento narrativo compila il modulo di adesione.

© 2004/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0